Salvatore Rossi (foto Ansa)

Tim, i sindacati chiedono aggiornamento tavolo ministeriale e incontro col presidente Rossi

Condividi

I sindacati di categoria chiedono di aggiornare il tavolo ministeriale su Tim e la Rete unica, oltre a un incontro con il presidente Salvatore Rossi.

In una lettera inviata ai ministri Giorgetti e Colao Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom – Uil chiedono un un aggiornamento del Tavolo ministeriale dopo l’incontro del 2 dicembre e sottolineano che è “di fondamentale importanza, che tutti gli sviluppi di questa delicata situazione vengano monitorati dalle parti, per evitare che ci si ritrovi dinanzi a fatti compiuti o, cosa altrettanto grave, a stravolgimenti del perimetro di Tim in attesa che si concretizzino soluzioni complessive”.

Un incontro con il presidente Tim Rossi

Le Segreterie Nazionali di SLC CGIL e FISTEL CISL, come riporta LaPresse, chiedono un incontro al presidente di Tim Salvatore Rissi. “Abbiamo letto con un certo sollievo la lettera che Ella ha inteso indirizzare, insieme al Direttore Generale, alle lavoratrici ed ai lavoratori di Tim – scrivono le organizzazioni sindacali – In una fase così difficile per l’azienda, il fatto che il Presidente del CdA abbia voluto rivolgersi direttamente ai lavoratori, è un fatto che apprezziamo”.

“Ci rivolgiamo allora a Lei Presidente, perché si faccia garante degli interessi dell’azienda e del futuro occupazionale dei lavoratori, affinché in questi giorni di grande confusione nessuno, pensi di assumere decisioni improvvise e unilaterali che possono incidere sugli aspetti finanziari e preordinare oggi future conseguenze domani, sebbene in assenza di uno sbocco chiaro alla crisi della governance aziendale”, aggiungono.

Questo, vale tanto per il perimetro interno, quanto per il complicato “ecosistema” industriale dell’indotto aziendale, indotto che occupa migliaia e migliaia di lavoratrici e lavoratori e che vede centinaia di aziende dipendere in tutto o in larga parte, dal modello industriale di Tim”.

Con questo spirito, inviandoLe il recente comunicato stampa unitario, prendendo atto dell’assenza di un Amministratore Delegato e considerando le Sue deleghe di grande responsabilità per la continuità aziendale, Le chiediamo un incontro, da calendarizzarsi alla ripresa dell’attività lavorativa, nel quale poter confrontare le reciproche visioni e le nostre preoccupazioni sul futuro