Blinken (Usa): basta attacchi alla stampa, il giornalismo non è sedizione

Condividi

“Chiediamo alla Cina ed alle autorità di Hong Kong di cessare gli attacchi ai media indipendenti di Hong Kong e di rilasciare immediatamente i giornalisti ed i dirigenti che sono stati ingiustamente arrestati ed incriminati”. E’ quanto ha dichiarato il segretario di Stato americano, Antony Blinken riguardo al raid condotto ieri dalla polizia dell’ex colonia britannica che ha condotto all’arresto di sette dipendenti dello Stand News “costringendo uno dei pochi bastioni rimasti dei media indipendenti a cessare le operazioni.

“Il giornalismo non è sedizione – ha aggiunto Blinken – la libertà di espressione, compresa la libertà di stampa e l’accesso ad informazioni fornite da media indipendenti sono cruciali per società prospere e sicure”.

“Queste libertà hanno permesso ad Hong Kong di fiorire come un centro globale per la finanza, il commercio, l’istruzione e la cultura – conclude il segretario di Stato Usa – mettendo a tacere i media indipendenti, la Cina e le autorità vitali minano la credibilità e la vitalità di Hong Kong, un governo confidente non ha paura delle verità della stampa libera”.