Sileri: dati trasparenti su Omicron, ma con interpretazione adeguata

Condividi

Secondo il sottosegretario alla Salute i media hanno un ruolo fondamentale per raccontare la nuova variante

Con la variante Omicron serve una comunciazione puntuale, ma con una adeguata interpretazione. E’ il punto di vista del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri che, interpellato da Ansa, ha detto la sua sui dati relativi alla nuova ondata di contagi e sulle modalità con cui viene raccontata.

“La pandemia è entrata in una nuova fase, nella quale all’elevatissimo numero di casi positivi non si accompagna per fortuna un incremento proporzionale dei ricoveri ospedalieri e delle ammissioni in terapia intensiva”, ha spiegato Sileri. “Occorre mantenere la cautela, ma i dati sembrano suggerire che le manifestazioni cliniche di questa variante siano meno severe rispetto a quelle della variante Delta”.

Mass media fondamentali

In questo contesto, “sicuramente i dati relativi alle ospedalizzazioni, ai ricoveri in terapia intensiva ed ai decessi sono più importanti rispetto al mero conteggio dei dati positivi, spesso asintomatici. Nell’immediato tuttavia ritengo comunque utile una comunicazione puntuale e trasparente di tutti i dati disponibili, accompagnata da una adeguata interpretazione che aiuti i cittadini ad orientarsi meglio in questa nuova fase della pandemia. Sotto questo aspetto – ha concluso – i mass media possono svolgere un ruolo fondamentale”.