Rai, il budget 2022 passa con tre no

Condividi

Il budget Rai, presentato nel Cda del 13 gennaio dall’ad Carlo Fuortes, ha incassato 3 voti contrari. Secondo la ricostruzione di AdnKronos, i no sono arrivati da Francesca Bria, consigliera in quota Pd, Alessandro Di Majo, in quota 5Stelle e da Riccardo Laganà, consigliere eletto dai dipendenti di Viale Mazzini.

Anzaldi: da consiglieri Pd-M5s sfiducia a Fuortes e Draghi

Un commento alla spaccatura del Cda è arrivato via Facebook dal segretario della Vigilanza, Michele Anzaldi, che ha soppesato la vicenda inserendola in un quadro politico più ampio.
“I consiglieri Pd e M5s votano contro l’Ad Rai Fuortes sulla competenza più importante del Cda, il bilancio: una vera e propria sfiducia al vertice aziendale scelto dal presidente Draghi. È un attacco al premier? Qualcuno da Pd e M5s spiegherà?”, ha scritto il deputato di Italia Viva.
“Votare contro il Budget è un atto aziendale grave, che non può certo essere motivato dalla semplice contrarietà allo stop all’edizione flash notturna della Tgr”.