Zuck assume esperti di metaverso. Ma perde il capo della comunicazione

Condividi

Dopo poco più di due anni, Pinette lascia la guida della comunicazione dove era approdato dopo lo scandalo Cambridge Analytica

C’è un gran via vai dalle parti di Menlo Park. Meta, la holding in cui Zuckerberg ha fatto confluire il suo universo social, si sta riorganizzando guardando al metaverso e creando un team orientato allo sviluppo di questa nuova tecnologia. Diventata il nuovo mantra di tutte le big tech.

Focus sul metaverso

Meta avrebbe assunto diversi esperti nel campo, molti dei quali, scrive il WSJ, sarebbero stati scippati a Microsoft.
Anche il Cda si sta riorganizzando secondo il nuovo trend. La holding social ha inserito nel suo board Tony Hu, ex amministratore delegato di DoorDash. DoorDash è una società americana che gestisce una piattaforma di delivery, specializzata in alimenti.
“Ho sempre pensato che fosse importante avere grandi leader tecnologici nel nostro consiglio”, ha detto Zuckerberg riferendosi a Hu. “Tony ha esperienza diretta sia nella gestione di un’azienda tecnologica che nella risoluzione di complesse sfide. Non vedo l’ora di imparare molto da lui mentre ci avviciniamo al lancio del metaverso”.

Addio del capo della comunicazione

Intanto però c’è da registrare un addio di peso. John Pinette ha lasciato Meta, dove era a capo delle comunicazioni globali. L’interim del suo ruolo, segnala Reuters, è stato affidato a Chris Norton, vice president of international communications.

Entrato in azienda nel 2019, dopo una carriera in Microsoft e Google, Pinette era stato arruolato per superare il difficile momento innescato dallo scandalo Cambridge Analytica. Alcuni media Usa gli attribuiscono un ruolo chiave nella trasformazione della figura di Mark Zuckerberg in ‘innovatore’.
Al momento non sono noti i motivi che hanno portato il manager a lasciare la compagnia.