Vivendi investe nel digitale e acquista l’8,5% di Progressif Media

Condividi

Vivendi investe in comunicazione digitale con una quota nel gruppo Progressif Media, specializzato, tra l’altro, nella progettazione e realizzazione di campagne sui social network.

L’operazione, spiega una nota, si inserisce nella volontà di Vivendi di “continuare a investire per costruire un gruppo globale di contenuti, media e comunicazione”.

I dettagli dell’operazione

La media company entra nell’assetto azionario con l’8,5%, affiancando ZeWatchers, che ne detiene il 30%, e i tre fondatori, Emile Duport, David Bonhomme e Thomas Ghys, che mantengono il 60% dell’azienda.
Nessuna informazione sul costo dell’operazione. Vivendi acquisisce la sua partecipazione da ZeWatchers, è di proprietà ed è gestita da Chantal Barry e Luc Geoffroy, che erano già partner del gruppo in SFP/Euromedia.