Smartphone, cresce il mercato a fine 2021. Apple in testa per vendite

Condividi

Nel quarto trimestre del 2021 la pandemia e la crisi dei semiconduttori non hanno bloccato il mercato della telefonia mobile che registra un piccolo rialzo (+1%), dopo il -6% messo a segno nei 3 mesi precedenti.

Apple regina

Secondo gli ultimi dati della società di ricerca Canalys, tra ottobre e dicembre, Apple ha riconquistato la vetta della classifica come principale produttore di smartphone al mondo, raggiungendo una quota del 22% della fetta totale. Il boom di vendite di iPhone, spiegano gli esperti, dipenderebbe soprattutto da una strategia concorrenziale nei paesi asiatici, che ha permesso al colosso americano di lasciarsi alle spalle, per la prima volta dopo vari trimestri, Samsung, ferma al 20%.

Terza è Xiaomi con il 12%, seguita da Oppo al 9% e Vivo con l’8%. Dopo l’unione tra i marchi avvenuta qualche mese fa, i numeri di Oppo integrano anche quelli di OnePlus.

Le quote di mercato e le prossime uscite

Rispetto al 2020, Apple ha perso l’1% di market share anno su anno, mentre Samsung ha guadagnato il 3%. Invariata la quota della terza piazza occupata da Xiaomi.
Le prime due posizioni potrebbero alternarsi presto, visto che a febbraio è attesa la nuova gamma dei Samsung Galaxy S22, mentre in primavera dovrebbero arrivare i prossimi iPhone Se, i melafonini economici del gruppo.