Aci spinge sul digitale: è la prima Pa per engagement social

Condividi

Successo digital per l’Automobile Club d’Italia. L’Aci è infatti la prima PA nell’engagement su Facebook, Instagram, Linkedin e Twitter. E il numero di cittadini iscritti ai servizi della APP “IO” a fine 2021 ha sfiorato gli 11 milioni, con un tasso di crescita del +36,65% nel mese di dicembre.

Aci e i numeri social

Nel dettaglio, secondo l’analisi condotta dall’Istituto Piepoli su 25 grandi realtà – grandi enti pubblici italiani, paragonabili per la tipologia di lavoro svolto e grandi associazioni senza scopo di lucro – che erogano servizi per la collettività in ambito sportivo, della mobilità, finanziario, di ricerca, l’Automobile Club d’Italia risulta primo per capacità di engagement in tutti i social media analizzati, con una capacità di generare interazioni (like, commenti, ecc.) più elevata.

Fois: chiari, per sapere cosa pensano le persone

“Le persone sono al centro della nostra strategia di comunicazione ed è per questo che ci siamo impegnati sempre di più sulla presenza digitale, semplificando il linguaggio e ampliando il numero di canali, social e app in particolare”, ha raccontato Ludovico Fois, Consigliere per le Relazioni Esterne e Istituzionali Responsabile della Comunicazione ACI.

“Vogliamo parlare alla gente in modo chiaro, coinvolgere tutti nelle nostre campagne di sicurezza stradale, chiedere la loro opinione sui cambiamenti della mobilità. Vogliamo sapere, in tempo reale, come la pensano, per portare avanti i loro interessi”, ha aggiunto, spiegando le ragioni del successo.

L’agenda digitale

Le ragioni di questa forte presenza social sono da ricercare nella decisione di Aci di aderira al programma europeo e nazionale dell’agenda digitale. Una adesione che, ha rimarcato Vincenzo Pensa, Direttore Sistemi Informativi e Innovazione ACI, ha portato l’ente a completato ancor più velocemente la trasformazione per un “contribuire al progetto strategico del Paese”.