Agli Australian Open vietate le magliette di supporto per Peng Shuai

Condividi

La cinese Peng Shuai, ex numero uno al mondo in doppio, è balzata alle cronache di tutto il mondo negli ultimi mesi dopo aver denunciato degli abusi subiti da parte di un ex vice ministro del suo paese, e da allora la sua sicurezza non è stata data per scontata dalla comunità internazionale.

La tennista è apparsa in pubblico dicendo che stava bene ed era stata male interpretata, ma non tutti hanno creduto in questa storia, come nel caso di alcuni tifosi che questa settimana erano vestiti per gli Australian Open con messaggi di sostegno alla tennista, ma hanno finito per essere costretti a togliere le loro magliette.
Tennis Australia, quindi, ha vietato alle persone di indossare magliette “Where is Peng Shuai”.

Livetennis.it ricorda che l’Australian Open è anche il Grand Slam dell’Asia e del Pacifico e riceve molto sostegno economico anche dalla Federazione tennis cinese.