È ‘Il nuovo futuro’ il tema del Seminario della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri

Condividi

È ‘Il nuovo futuro’ il tema del 39esimo Seminario della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri che si tiene domani, venerdì 28 gennaio, dalle ore 10 alle ore 13. Anche quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria tuttora in corso, si svolgerà online, “modalità che l’anno precedente è stata occasione di ulteriore apertura internazionale”, sottolinea la Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri che lo organizza con il contributo di Messaggerie Libri e Messaggerie Italiane e in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori, l’Associazione Librai Italiani e il Centro per il Libro e la Lettura.

La giornata, che come sempre coinvolge editori e librai italiani e internazionali, si chiuderà con un appuntamento particolarmente atteso per le implicazioni sul mercato librario: il dialogo sul tema ‘Una politica per il libro’ tra il ministro della Cultura Dario Franceschini e il giornalista Ferruccio de Bortoli.

Ad aprire i lavori sarà il presidente della Fondazione Achille Mauri; seguiranno l’assegnazione del sedicesimo Premio per Librai Luciano e Silvana Mauri, quest’anno alla Libreria Ultima Spiaggia di Ventotene di Fabio Masi, e della terza Borsa di lavoro Nick Perren ad Alessandro Tridello della Libreria Ubik di Mestre. Alle 10.15 Alberto Ottieri (Messaggerie Italiane e Emmelibri) introdurrà il panel ‘Scenari economici di mercato’ con gli interventi di Angelo Tantazzi (Prometeia), su ‘Proiezioni per il 2022: dove va la spesa delle famiglie italiane?’, e di Ricardo Franco Levi (Associazione Italiana Editori e Federation of European Publishers) su ‘Il mercato del libro italiano e internazionale’. In questa occasione verranno presentati i dati dell’Aie sul mercato del libro e della lettura 2021. Una breve anticipazione dice che “nel 2021 l’editoria di varia (libri a stampa di narrativa e saggistica venduti nelle librerie fisiche e online e nella grande distribuzione) è cresciuta del 15,5% a valore di prezzo di copertina e del 18,8% come numero di copie rispetto al 2020. Complessivamente sono stati venduti 115,6 milioni di libri per un valore a prezzo di copertina di 1.701 milioni di euro”.

Alle 11 la consueta tavola rotonda nella quale si confronteranno, sul tema ‘Reset dell’editoria: vendere libri in un mondo cambiato’, Michael Busch (Thalia), James Daunt (Waterstones e Barnes & Noble), Andrew Franklin (Profile), Doris Janhsen (Droemer Knaur), Stefano Mauri (Messaggerie Italiane e Gruppo editoriale Mauri Spagnol). Modera Porter Anderson (Publishing Perspectives).