Lagnanze del ‘Foglio’ a Sanremo

Condividi

“Il ‘Foglio’ non può entrare nella sala stampa del Festival di Sanremo per ragioni non chiare”. E’ Saverio Raimondo, a lamentarsi per la sua l’esclusione assieme a quella del collega Michele Masneri, i due corrispondenti per cui il quotidiano aveva chiesto l’accredito, ma fuori tempo massimo. 

Raimondo, autore televisivo, attore comico, e anche collaboratore del Festival nel 2015 (nella foto Ansa, ai tempi della sua partecipazione al DopoFestival), arrivato nella cittadina ligure nelle vesti di opinionista del Foglio dice esterrefatto all’Agi che “non c’è più spazio in sala stampa perché abbiamo presentato la candidatura troppo tardi”. I posti, come l’anno scorso, sono ridotti a causa della pandemia.

Nessun termine per le richiesta

Raimondo accusa la Rai di non avere mai comunicato i termini entro i quali si sarebbe dovuta presentare la domanda e la mette subito in politica. “Dobbiamo pensare che c’è un’antipatia contro il ‘Foglio’?”, drammatizza Raimondo, pensando che intimoriti dal rischio del piccolo scandalo gli verrà trovata “una sediolina in sala stampa. Intanto veniamo trattati come dei no vax e dobbiamo stare fuori”.