Pechino 2022, il Cio spera nell’affluenza al 50% per il pubblico

Condividi

Manca sempre meno alla cerimonia inaugurale per i Giochi di Pechino. E si torna a parlare della possibilità di ammettere spettatori alle gare.

Nelle scorse settimane gli organizzatori cinesi avevano stoppato la vendita dei biglietti – riservata tra l’altro ai soli cinesi – aprendo gli impinati solo a persone invitate, anche se in un numero non precisato. Ora il Comitato internazionale olimpico (Cio) ha auspicato la possibilità che la capienza possa arrivare al 30%, in alcuni casi anche al 50%.

Affluenza diversa in base alla sede delle gare

Lo ha fatto intendere il direttore esecutivo dei Giochi olimpici, Christophe Dubi. “In termini di capienza non ci siamo ancora”, ha detto, “ma direi che se avessimo una persona su tre posti disponibili, o su due, sarebbe già un grande risultato”. Il numero potrebbe variare anche dalla location, se in esterno o indoor, ha proseguito, “ma la cosa grandiosa è che avremo spettatori”, che potranno essere sia cinesi che stranieri che vivono a Pechino, già contattati, anche tramite le sedi diplomatiche.