Renault sulla strada della solidarietà, a fianco dei bambini

Condividi

Connettere mete e connettere esseri umani. Il Gruppo Renault Italia, che si propone come ‘human centric’, prosegue il viaggio nella solidarietà accanto alla onlus Every child is my child.
L’associazione – nata nel 2017 – ha come presidente l’attrice Anna Foglietta (ultimi film: la commedia di Verdone ‘Si vive una volta sola’, il drammatico ‘Trafficante di virus’) e comprende attori, registi, musicisti, atleti e personaggi pubblici. Come dice il nome, la onlus si impegna per i diritti dei bambini, promuovendo campagne di sensibilizzazione e informazione rivolte sia al largo pubblico sia alle istituzioni, e avviando raccolte fondi per i minori in difficoltà.

Anna Foglietta

Un cerotto e un parco

L’impegno di Renault a fianco dell’associazione, presentato ieri, si concretizza in un contributo a Every child is my child per partecipare al Plaster School Project (scuola cerotto). Il progetto sostiene la formazione scolastica dei bambini vittime della guerra siriana, attraverso la creazione di una scuola nel campo profughi turco di Reyhanli.
Inoltre, attraverso la sua società Sodicam, Renault, si impegna in un’attività formativa a scopo sociale, per un parco giochi destinato ai bambini di alcune case di accoglienza romane – La Nuova Arca, Il Tetto e Piccoli Passi – che ospitano madri single, aiutandole in un reinserimento lavorativo.

Renault per l’inclusione

Alla presentazione del progetto è intervenuto Raffaele Fusilli, amministratore delegato Renault Italia. “Questo parco giochi che doniamo a tre case famiglia di Roma è il nostro modo per manifestare, con un’azione concreta, il supporto a queste realtà che operano quotidianamente nel sociale, accompagnando le categorie più fragili verso l’inclusione e l’affermazione della propria dignità umana”, ha detto.