Iliad lancia la sua offerta per Vodafone Italia

Condividi

Dopo i rumors delle scorse settimane, l’operatore francese, in Italia dal 2018, ha confermato la sua mossa. Ma su scala europea, non c’è solo questa operazione in corso

Iliad ha avanzato un’offerta per il 100% di Vodafone Italia. Dopo le indiscrezioni sui primi contatti, il gruppo tlc francese di Xavier Niel (nella foto a destra) non si nasconde più e tramite il suo ceo, Thomas Reynaud, ha confermato a Bloomberg di aver messo sul tavolo la sua proposta per la divisione italiana dell’operatore anglosassone. Senza aggiungere altri dettagli.

Al momento non arrivano commenti da parte di Vodafone.

Vodafone: Italia tra i mercati interessanti

Le voci di un possibile accordo tra i due operatori – per un’operazione stimata dagli analisti tra gli 11 e i 14 miliardi di euro – avevano cominciato a circolare a metà di gennaio.
“Avanti da soli”, aveva detto Benedetto Levi, ceo di Iliad in Italia, come a gelare questa ipotesi, anche se lo stesso manager intervistato da Bloomberg non aveva escluso possibili acquisizioni sul mercato del nostro paese.

Da Vodafone, come detto, non sono arrivati commenti sull’offerta. Tuttavia, alla presentazione dei conti trimestrali, il ceo Nick Read (nella foto, a sinistra) aveva rimarcato l’interesse da parte dell’operatore tlc ad eventuali operazioni. In particolare, Read aveva indicato i mercati di Spagna, Italia, Portogallo e Uk come quelli più interessanti.

Tlc in fermento in Europa

Anche senza commenti ufficiali, comunque, non è difficile capire quanto il mercato tlc sia al momento in una fase di particolare attivismo in tutta Europa, orientato verso consolidamenti.

Basti pensare a quanto sta accadendo in Tim, con l’offerta avanzata dal fondo Kkr, e ancora all’ingresso di Cavian Capital in Vodafone. Non solo: la stessa Vodafone si starebbe muovendo per inglobare Three Uk, rivale inglese di proprietà di Hutchison Holding. E ancora, le voci più recenti su una possibile fusione tra le attività spagnole di Orange con la rivale MasMovil.