Social Media Monitoring: come e perché farlo. Mimesi lancia il suo nuovo ebook sul monitoraggio dei social media

Condividi

“I mercati sono conversazioni” e perché un brand funzioni bene è necessario ascoltarle.

È questo il mantra da cui parte e si sviluppa il nuovo ebook dal titolo “Perché dovresti fare Social Media Monitoring nel 2022” realizzato da Mimesi Media Intelligence.

I social media ormai rappresentano un canale fondamentale per quasi tutti i business, ma la loro natura mutevole e in perenne evoluzione li rende luoghi in cui l’improvvisazione non è mai una mossa efficace: una campagna o una strategia di comunicazione richiedono un’attenta attività di pianificazione dei contenuti, di ascolto delle conversazioni e di analisi dei risultati. Qui entra in gioco il social media monitoring, che con il tempo è diventato uno dei pilastri dell’offerta di Mimesi.

Mimesi opera nel mercato del media monitoring dal 2001. La società, parte del gruppo DBInformation, con la sua piattaforma Mimesi360 powered by Brandwatch, fornisce un servizio di social media monitoring basato sull’analisi di più di 90.000 fonti (blog, social network, forum e servizi di content sharing). Rilevare questi contenuti è utile ad un’azienda per capire l’entità della sua brand reputation online e agire strategicamente di conseguenza.

Richiedi ora la tua copia gratuita dell’ebook “Perché dovresti fare Social Media Monitoring nel 2022”.

Sulla base della sua ventennale esperienza nel campo del monitoring, Mimesi, con il suo ultimo ebook, spiega perché una presenza online positiva di un marchio non può prescindere dal social media monitoring e analizza tutti i vantaggi e benefici che questa attività è in grado di portare sia ai brand che alle persone.

“Questa iniziativa” dichiara Marina Bonomi, Amministratore Delegato di Mimesi – “È la prima di una serie di ebook che realizzeremo per fornire agli esperti di comunicazione approfondimenti sulle tematiche più importanti del mercato tramite vere e proprie guide sullo stato dell’arte dell’innovazione e dei big data nella società dell’informazione, ambito in cui si inserisce la suite crossmediale Mimesi come valido strumento di analisi”.

Il Social Media Monitoring ha una funzione strategica, ovvero consentire a un brand di essere flessibile e sempre rispondente ai bisogni del target. Per questo motivo, qualsiasi azienda dovrebbe svolgerlo in maniera continuativa per curare il proprio posizionamento e tenere traccia dei flussi di dati che la circondano.

Dalla Customer Service al Sentiment Analysis passando per l’Influencer Marketing e il monitoraggio della concorrenza, l’azienda può trarre grande vantaggio dal social media monitoring, sia per la gestione real time dei canali, sia in prospettiva futura per pianificare una strategia di comunicazione efficace e rispondente agli insight ottenuti in precedenza.

Non solo brand. Secondo Fabio Banfi, responsabile marketing e comunicazione di Mimesi “Il monitoraggio è molto utile anche per la gestione degli eventi dal vivo e l’ebook ne dimostra l’efficacia attraverso un interessante case study realizzato da Mimesi per l’edizione 2021 di EICMA, il più grande evento fieristico in Italia dedicato al mondo del ciclo e motociclo, tenutosi negli spazi di Milano Rho Fiera lo scorso novembre. Le potenzialità della nostra piattaforma di monitoraggio sono molto interessanti per i marketer che, grazie all’analisi delle conversazioni online, hanno un nuovo strumento per prendere decisioni data-driven e creare nuove audience per le campagne pubblicitarie digitali e offline”.

Mimesi ha recentemente deciso di potenziare il servizio di monitoraggio dei social media, integrando la piattaforma Brandwatch nella propria suite. Una scelta strategica che permette di fornire un servizio all’avanguardia su scala mondiale: Brandwatch, infatti, è stata nominata leader mondiale del mercato per il Social Media Monitoring nel rapporto Forrester Wave 2020. Si tratta di una piattaforma che fornisce la copertura più completa e la tecnologia di Intelligenza Artificiale più avanzata per identificare automaticamente insight e migliorare engagement e performance di business.

Ma il vero plus del servizio di Mimesi è la componente umana, senza la quale i processi di automazione e di IA sarebbero incompleti e poco decifrabili. Un team qualificato di Media Analyst, infatti, affianca il cliente in tutte le fasi del processo e ne interpreta i bisogni per un social media monitoring efficace e funzionale, costruendo un progetto di monitoraggio e analisi dalla A alla Z.

Vuoi approfondire il tema del Social Media Monitoring per capire perché dovresti attivarlo per il tuo brand e come funziona la suite Mimesi360 powered by Brandwatch?

Richiedi ora la tua copia gratuita dell’ebook “Perché dovresti fare Social Media Monitoring nel 2022”.