Aeroporto di Malpensa (foto Ansa)

Sostenibilità: gli italiani tornano a viaggiare. Ma in modo più eco-friendly

Condividi

I dati Ey Future Travel Behaviours raccontano l’andamento del settore negli anni della pandemia. Cresce la sensibilità per i temi ambientali

Gli italiani tornano a viaggiare, e cercano di farlo in modo sempre più sostenibile. Lo racconta l’Osservatorio EY Future Travel Behaviours, secondo il quale per il 74% dei cittadini la sostenibilità ha determinato le scelte, per “le conseguenze delle proprie azioni sul pianeta pertanto all’impatto ambientale”.
Dalla fotografia della ricerca, risulta che nel 2021 oltre l’80% degli italiani è tornato a viaggiare per motivi di vacanza, un dato in miglioramento rispetto al 2020 (70%), anche se ancora inferiore ai livelli pre-pandemia.
Le intenzioni per il 2022 confermano il trend: oltre il 60% tornerà infatti alle stesse abitudini di viaggio pre-pandemia e in alcuni casi, 1 su 4, aumenterà il numero di viaggi.

Italia in cima alle preferenze

Quanto alle destinazioni, 2 italiani su 3 resteranno in Italia, per “rilassarsi e riposarsi” (65%), “scoprire nuovi luoghi e fare nuove esperienze culturali e gastronomiche” (61%) e per “stare insieme a familiari e amici” (46%).
Si consolida il trend di workation con il 6% di italiani che hanno pianificato di lavorare da remoto in un luogo di villeggiatura.

Aumentano rispetto al 2020 anche l’utilizzo di treno e aereo rispetto ai mezzi personali, ma con livelli ancora inferiori rispetto al 2019, e con alcune differenze per fascia d’età che rivelano un incremento consistente dei voli aerei per gli under 40 (42% vs 30% del campione totale). Aumentano anche gli spostamenti per lavoro: tra chi viaggia per lavoro, l’auto resta il mezzo più utilizzato (60%), il treno è usato in misura maggiore rispetto al 2019 (55%), mentre solo 1 su 3 si sposta in aereo. Gli intervistati continuano a mostrarsi ancora molto cauti verso i viaggi con mezzi collettivi.

Comodità, prezzo ed eco-friendly

Secondo l’indagine, comodità e prezzo sono i principali fattori che influenzano la scelta del mezzo di viaggio ma, anche se la sicurezza dell’esperienza di viaggio resta importante, quest’ultima tuttavia assume meno rilevanza nelle priorità dei viaggiatori.

Il tema della sostenibilità emerge soprattutto guardando ai mezzi di trasporto: il 46% considera importante o molto importante l’impatto sull’ambiente delle proprie scelte, un dato in aumento rispetto alla precedente rilevazione.
Si registra un’elevata attenzione dei viaggiatori alle iniziative di riduzione dell’impatto ambientale dei viaggi in aereo, con oltre la metà del campione che ritiene rilevanti quelle relative all’utilizzo di carburanti green, ma si evidenzia anche una disponibilità da parte dei 2/3 degli intervistati a pagare un sovrapprezzo per garantire la compensazione delle emissioni di CO2 dei propri viaggi di breve e lungo raggio.