Andrea Santagata (foto Ansa)

The Wom, nuovo digital brand Mondadori per le Millennials e Gen Z

Condividi

‘Be WOMderful, be yourself’ il claim del progetto che punta al pubblico under 35. E introduce un comitato indipendente

Nuovo brand digital per Mondadori Media che lancia The Wom. Dedicato alle giovani millenial e alla gen Z, il progetto, social first, punta a raccontare la libera espressione a tutto tondo, con contenuti e un linguaggio inclusivi, come rimarca il claim ‘Be WOMderful, be yourself’.
Il nome nasce dall’abbreviazione del sostantivo ‘woman’, per cancellarele differenze di genere (“Woman or Man”), valorizza tutte le donne (“Wonder Woman”, “Wonderful Me”), parlare la stessa lingua degli utenti (“Word of mouth”, passaparola).

“E’ progetto ambizioso, che dimostra la continua capacità di innovazione di Mondadori Media”, ha detto Andrea Santagata (nella foto), direttore generale della multimedia company da 57,5 milioni di fan sui social, sottolineando l’attenzione del gruppo per i nuovi linguaggi e format. “Con The Wom vogliamo diventare punto di riferimento anche per il pubblico under 35 sui social, valorizzando l’unicità delle persone e dando ispirazioni nei principali ambiti di espressione del sé, come la bellezza o la moda”, ha aggiunto.

Comitato indipendente per The Wom

A tutela della propria mission, The Wom ha introdotto un Gender and Inclusion Committee, un comitato indipendente che ha l’obiettivo di implementare l’agenda dei valori del brand sui temi chiave delle nuove generazioni.
Ne fanno parte Benedetta De Luca, dottoressa in giurisprudenza e disability model, che come gender and Inclusion editor garantirà che i contenuti e la filosofia del brand rispettino tutti i principi ai quali The Wom si ispira, utilizzando il giusto linguaggio e la giusta sensibilità; Federica Gasbarro, attivista, biologa e green influencer, che, nel ruolo di climate editor, sensibilizzerà il pubblico di The Wom sui temi legati al cambiamento climatico; Victoria Oluboyo, attivista per i diritti civili e femminista intersezionale e Ariman Scriba, mental health advocate, per i malesseri invisibili.

Sito e social, con canali verticali

Oltre al sito, il brand è presente su Instagram e TikTok. Al profilo principale si affiancano 5 canali verticali – The Wom Beauty, The Wom Fashion, The Wom Healthy, The Wom Life, The Wom Travel –, dedicati appunto nel dettaglio a temi come bellezza, moda, benessere, viaggi e stili di vita.
E, a pochi mesi dal lancio della versione beta, i numeri raccontano una fanbase complessiva di 3,6 milioni di follower, costituiti per il 90% da donne, un’audience di 5 milioni di utenti unici al mese (fonte: Shareablee e Insight, gennaio 2022; Google Analytics, gennaio 2022).

The Wom punta su un design fluido e funzionalità ibride tra social e web come il social wall e la navigazione con ‘tap’ del sito nello stile delle stories di Instagram. Il look del sito è stato studiato e realizzato con elementi che l’editrice chiama “e(motion)al”, in movimento, come il ticker di navigazione e la palette di colori pastello che cambia in base ai contenuti realizzati. La cifra stilistica è affidata al tratto della visual artist Melania Gazzaruso, in arte Memilus, con illustrazioni in stile cartoon, accompagnate da frasi valoriali in cui la community si immedesima.

Larga spazio hanno gli short video, interpretati da una squadra di oltre 50 creator come Antonella Arpa, gamer e cosplayer; Martina Luchena, creator e beauty influencer; Nina Rima, bionic model; Paola Torrente, modella curvy; Arienne Makeup, beauty creator; Giorgy Colella, creator body positive; Damn Tee, beauty guru e influencer; Abbia Maswi, creator e make up artist; Ludovica di Donato, attrice e creator, in grado di dare vita a una produzione di oltre 140 reel al mese.

Comunicazione e pubblicità

Per il lancio di The Wom è stata realizzata una campagna di comunicazione firmata da CasiraghiGreco&, pianificata sulle testate b2b e DOOH sui principali distretti di Milano, cui seguirà a marzo #TheWomPower, challenge su Instagram e TikTok con i top creator del brand.
La concessionaria Mediamond si occupa della raccolta pubblicitaria, con format social e web sponsorizzabili oltre a video unboxing, reel con testing di prodotto e stories con editor del brand.