Federico Audisio di Somma non è solo l’autore di Pan

Condividi

Il torinese Federico Audisio di Somma non è solo l’autore di Pan. È un bravissimo medico di medicina generale e chirurgia, specializzato in medicina del lavoro, nonché omeopata molto attento ai risvolti psicosomatici dei mali e delle cure e convinto sostenitore dei vaccini in quanto dice “Storicamente contengono elementi di ricerca omeopatici”. Ha lavorato a lungo all’ospedale torinese delle Molinette, dove si occupava di curare i colleghi che si ammalavano all’interno, per esempio al Pronto soccorso. Così, quando è arrivata la pandemia, è stato chiamato a offrire la propria competenza h 24 al sistema sanitario nazionale. Sul campo, si intende. Audisio di Somma, comunque, è soprattutto un brillante scrittore. Se ne accorse già da ragazzo quando portò le sue idee a due mostri sacri come Fruttero e Lucentini.

Nel 2002, al primo tentativo letterario pubblicato, vinse il Premio Bancarella con il romanzo L’uomo che curava con i fiori, Piemme editore. Con la stessa casa editrice, nel 2003, ha mandato nelle librerie Il fiore dell’Omeopata, che racchiude tre romanzi brevi, mentre Siddharta Rave, 2018, lo ha realizzato per i tipi di Cairo editore. Pan (Sem edizioni) ha visto pagine riempirsi, una dopo l’altra, di situazioni, di nevrosi e di persone proprio quando la pandemia e il lockdown erano entrati dentro di noi. Come l’autore ci racconta in questo breve video.