Cdp cerca manager per Responsabile Rapporti Istituzionali Centrali

Condividi

 Vanno avanti il potenziamento e la riorganizzazione della Direzione comunicazione relazioni esterne e rapporti istituzionali di Marco Santarelli a Cassa Depositi e Prestiti. Adesso è stata aperta la ricerca per uno o una una “Responsabile Rapporti Istituzionali Centrali “.
 
La Risorsa è scritto sull’intranet del gruppo e su LinkedIn “sarà inserita nella Struttura “Rapporti Istituzionali” e si occuperà di: curare lo sviluppo e la gestione dei rapporti di natura istituzionale con le Istituzioni nazionali, quali Parlamento, Governo, Ministeri, nonché Autorità indipendenti e di regolazione, Agenzie ed Enti Pubblici centrali coordinando le attività istituzionali di CDP e delle società del Gruppo; sviluppare analisi e valutazione degli scenari politico-istituzionali, elettorali e demoscopici allo scopo di individuare gli orientamenti politico-istituzionali emergenti di interesse, individuando ambiti potenzialmente rilevanti per CDP e per il Gruppo; contribuire alla definizione delle strategie di relazione istituzionale individuando elementi di sviluppo per il posizionamento e la reputazione di CDP e del Gruppo.
 
Quali requisiti deve avere?
 
Una laurea in Scienze Politiche, Giurisprudenza, Economia o percorsi affini e aver maturato un’esperienza professionale di almeno 10 anni nel campo delle relazioni istituzionali e di gestione nei rapporti con stakeholder esterni, arrivando a ricoprire una funzione di responsabilità e coordinamento di team.
E’ altresì richiesta la conoscenza della normativa di riferimento e dei principali stakeholder di settore (Organi parlamentari e ministeriali, Autorità di Vigilanza e indipendenti, Enti preposti alla rappresentanza e controllo europei e internazionali). E’ inoltre richiesta la conoscenza del pacchetto Office (Word, Excel e Power Point) a livello avanzato.
Completano il profilo capacità relazionali, di analisi contestuale e sintesi; capacità negoziali.  
 
Sede di lavoro a Roma
La candidatura deve arrivare entro e non oltre il primo marzo 2022.