Giorgio Lago (Foto Ansa)

Giorgio Lago da non dimenticare

Condividi

Un concorso per gli studenti Veneti sul tema ‘L’uomo in guerra con l’ambiente’

L’associazione Amici di Giorgio Lago, grande firma del giornalismo veneto, prima al Gazzettino, che ha diretto per dodici anni, e poi a La Repubblica e ai quotidiani nordestini del gruppo L’Espresso come editorialista, straordinario osservatore del proprio territorio, lucido interprete e anticipatore delle svolte politiche e sociali degli anni Ottanta e Novanta, ha deciso di trasmettere il ricordo e gli insegnamenti del grande giornalista con un premio dedicatogli.

Il concorso si rivolge agli studenti dell’ultimo anno dei licei del Veneto e chiede di scrivere un articolo giornalistico massimo di tremila battute, sul tema ‘L’uomo in guerra con l’ambiente. Il caso Nordest’ partendo da quanto è successo nell’ultimo decennio in cui “i cambiamenti climatici e la recente crisi pandemica hanno messo in moto importanti processi di ripensamento del rapporto tra territorio naturale e antropico, dando il via a progetti di sviluppo orientati alla sostenibilità, sia essa ambientale, economica o sociale: dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’Onu al Piano Nazionale di Ripartenza e Resilienza”.

Gli elaborati dovranno essere inoltrati alla segreteria del Premio, scrivendo all’indirizzo info@premiogiorgiolago.it, entro e non oltre il 31 marzo 2022. Per partecipare basta scaricare il bando dal sito.