Ucraina. Una webcam al confine testimonia in diretta l’invasione russa

Condividi

Nelle immagini il flusso ininterrotto di blindati di Mosca, mezzi lanciamissili e veicoli di supporto

Prima un flusso ininterrotto di blindati e di lanciamissili russi e negli ultimi minuti di mezzi di supporto e trasporto truppe. A testimoniare le dimensioni dell’invasione di Mosca all’Ucraina è una webcam al confine con la Bielorussia, forse dimenticata o probabilmente piazzata strategicamente per ‘coprire’ la crisi. A rigirare all’estero le immagini è Belsat Tv, un canale di informazione indipendente bielorusso che trasmette dalla Polonia dopo essere stato bollato dal ministero dell’Interno di Minsk come ‘gruppo estremista e criminale’. E’ quanto riporta Adnkronos.

Nelle prime immagini dell’alba, riportate anche dalla Cnn, il posto di frontiera era affollato – come d’abitudine – di autoarticolati necessari per gli scambi commerciali fra i due paesi. Ora, invece, la strada a due corsie appare deserta in direzione della Bielorussia mentre la fila ininterrotta di mezzi militari russi continua la marcia in territorio ucraino.

A rendere meno chiaro l’eventuale contributo militare di Minsk è il fatto che il posto di confine è posizionato praticamente alla confluenza delle tre nazioni. La strada che entra n Ucraina e va verso Senkivka è posta infatti alla congiunzione con il comune di Veselovka, in Bielorussia, e quello di Noviya Yurkovichi, in Russia. Le ultime immagini di Google Maps mostrano questa piccola arteria affollata di autoarticolati, a testimonianza dell’importanza commerciale strategica per gli scambi fra i tre paesi.