Guerra in Ucraina, i profili social da seguire

Condividi

I profili più attendibili delle notizie secondo StartupItalia

Siamo al terzo giorno di guerra e le notizie si aggiornano ogni minuto: comunicati, immagini, video in diretta vengono pubblicati sui social e dalle testate nazionali e internazionali. In un momento critico come questo diventa fondamentale informarsi in maniera consapevole. La redazione di StartupItalia ha selezionato alcune fonti, partendo da quelle istituzionali e aggiungendo anche i profili di giornalistiredazioni e professionisti che stanno pubblicando contenuti. Una lista – come ovvio che sia – incompleta, ma un punto di partenza per non incappare in fake news.

Volodymyr Zelenskyy

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelenskyy, sta aggiornando la sua popolazione e il mondo intero attraverso il proprio profilo Twitter.

Commissione Europea

La Commissione Europea guidata da Ursula von der Leyen sul profilo Instagram ufficiale.

Jens Stoltenberg

Il segretario della NATO, Jens Stoltenberg, sempre su Twitter.

ISPI

L’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale – qui il profilo Instagram – è uno dei think tank più autorevoli in Italia.

Bloomberg

Oltre al sito in continuo aggiornamento, Bloomberg mette a disposizione anche una efficace rassegna stampa su Telegram, in cui elenca le principali notizie della giornata. Vi segnaliamo anche il loro canale YouTube.

Cecilia Sala

Giornalista e podcaster, Cecilia Sala è autrice di Stories, podcast prodotto da Chora Media. Sta seguendo da settimane la vicenda ucraina.

Dario Fabbri

Dario Fabbri è esperto di geopolitica e, in particolare, di Stati Uniti. Dal suo profilo Twitter pubblica riflessioni e link ai suoi interventi in radio e tv.

Patrick Tombola

Giornalista e fotografo, Patrick Tombola è al momento in Ucraina dove sta lavorando per documentare l’evoluzione della guerra. Dal suo profilo Instagram sono disponibili gli aggiornamenti in stories e post.

Alex Lourie

Sempre parlando di scatti e fotografie da contesti bellici, Alex Lourie è un altro profilo che vi suggeriamo per seguire la guerra in Ucraina.

Breaking Italy

Su YouTube vi suggeriamo anche gli approfondimenti del canale Breaking Italy.