puntin cellulare

Apple sospende le vendite in Russia

Condividi

In seguito alla richiesta effettuata ad Apple dal vice primo ministro dell’Ucraina, la società di Cupertino sta rispondendo all’appello, mettendo fine alle vendite online dei prodotti in Russia. Infatti, stando anche a quanto riportato da MacRumors e come fatto notare da Horace Dediu su Twitter, la versione russa del sito Web ufficiale di Apple non consente più di portare a termine l’acquisto di iPad, iPhone, Mac o qualsivoglia prodotto legato alla società di Tim Cook.

Al momento – riporta tech.everyeye.it. – il portale dell’azienda risulta ancora accessibile, ma le spedizioni non sono più disponibili. Insomma, non è più nemmeno possibile aggiungere al carrello i prodotti.Nel caso ve lo stiate chiedendo, sì: sembra proprio trattarsi di una specifica scelta di Apple, in quanto lo “stop” delle vendite arriva in un momento tutto fuorché casuale. Infatti, il 25 febbraio 2022 il vice primo ministro dell’Ucraina Mykhailo Fedorov ha pubblicato su Twitter un documento indirizzato a Tim Cook, CEO di Apple, in cui chiedeva al colosso di Cupertino di prendere posizione. Non è chiaro se Apple stia effettuando anche altre mosse, ma i prodotti non più disponibili in Russia sembrano proprio rientrare in questo ambito.

D’altronde, già da un po’ di tempo Tim Cook su Twitter si era detto molto preoccupato della situazione in Ucraina. In ogni caso, per il momento non sono arrivati annunci ufficiali da parte di Apple in merito alla questione, ma lo screenshot presente in calce alla notizia e il tempismo con cui arriva lo “stop” delle vendite sembrano lasciare spazio a pochi dubbi.Per il resto, ricordiamo che Fedorov nell’ultimo periodo ha chiesto aiuto anche ad altri grandi aziende del mondo tech. In questo contesto, per intenderci, Elon Musk ha inviato in Ucraina le parabole Starlink.