New York Times (Foto LaPresse - AP Photo/Mark Lennihan)

Diversificare diventando un’abitudine quotidiana. La chiave del successo del Nyt

Condividi

Il ceo Kopit Levien spiega il successo del gruppo, diventato una società di media lifestyle, con un forte accento sulle notizie

“Il New York Times vuole essere una abitudine quotidiana essenziale per milioni e milioni di persone”. A definire così la missione del giornale della grande mela è Meredith Kopit Levien, presidente e ceo dell’editrice.

Al vertice da poco meno di due anni, dopo aver raccolto il testimone da Mark Thompson, Levien è stata a lungo anche direttore operativo del gruppo che tra i suoi asset non ha solo lo storico quotidiano, ma anche un variegato ventaglio di prodotti che spaziano dalla cucina ai consigli per gli acquisti. Da ultimo si sono aggiunti il portale sportivo The Athletic e il gioco di parole Wordle. 
Proprio Levien è stata tra gli artefici di questa diversificazione. Con quale logica? Allargare l’offerta per gli abbonati, diventando una società di media lifestyle, con una forte vocazione alle notizie.

Il giornalismo resta al centro e la risorsa principale dell’azienda, visti anche gli oltre 50 milioni di persone che ogni giorno visitano il sito del Nyt. Ovviamente, gli investimenti per migliorarne l’offerta sono la prima voce. Ma per farlo è necessario avere alle spalle tutti gli altri prodotti, è la sintesi del pensiero di Levien.

Con 3 anni di anticipo sulla sua tabella di marcia il Times è riuscito a raggiungere l’obiettivo di avere 10 milioni di abbonati, ma ora l’asticella si è alzata. Anche perché la stessa Levien tempo fa ha previsto che nel 2030 al mondo ci saranno oltre 100 milioni di abbonati alle news, e il Times vuole essere sicuramente protagonista di questo mercato.

Intanto la prossima tappa però sarà il cambio di direttore. Nei prossimi mesi Dean Baquet lascerà l’incarico che ricopre dal maggio del 2014. In pole per sostituirlo c’è Joe Kahn, tra le figure di riferimento all’interno della redazione.
Secondo alcuni rumors l’annuncio potrebbe arrivare ad aprile.