Dario Franceschini (Foto ANSA)

Franceschini: serve una piattaforma digitale europea per la cultura

Condividi

Serve una piattaforma digitale comune europea, anche attraverso collaborazioni tra pubblico e privato. E’ l’idea portata avanti dal ministro dell Cultura Dario Franceschini. “Insieme come 27 Paesi dell’Eu siamo il più grande produttore e consumatore mondiale di contenuti culturali. Distinti come singole nazioni siamo piccoli e non possiamo reggere il confronto con i giganti del web e con il mercato di lingua inglese e anglosassone”, ha rimarcato Franceschini, intervenendo alla riunione informale dei Ministri della cultura europei ad Angers. “Possiamo e dobbiamo essere una forza comune enorme”, ha chiosato.

Franceschini: alfabetizzazione digitale antidoto a fake news

Franceschini è intervenuto anche sul tema dell’informazione e sul sostegno pubblico. “Il dibattito sull’informazione, anche prima dello scoppio della guerra in Ucraina dimostra come sia centrale e urgente assicurarne una libera, indipendente e pluralista. Per questo ritengo che sia fondamentale il sostengo pubblico all’informazione, in particolare alle piccole realtà che da sole non ce la fanno”. “Non solo, ha rilanciato, è necessaria anche un’opera di alfabetizzazione digitale informativa dei cittadini che rappresenterebbe il migliore antidoto alla disinformazione”.