Ascolti Tv, ecco come lo switch off ha danneggiato Rai1

Condividi

L’ammiraglia pubblica, senza canali provvisori da offrire a chi non ha comprato il nuovo tv o il decoder e dotata di un pubblico più anziano, paga dazio più degli altri nella prima giornata della nuova era. Sotto media Insinna, Amadeus, il Tg1 delle 20. E non è solo colpa dell’Inter in Champions League.

Ascolti tv in calo per Rai1. Causa switch off, giornata decisamente negativa per la tv pubblica quella dell’8 marzo. In prima serata si può considerare fisiologica la sconfitta della prima rete di Viale Mazzini.

L’avvio di Liverpool-Inter, ieri su Canale5 e Sky

Il film in tema giornata della donna, ‘Una giusta Causa’ (2,458 milioni di spettatori e 11,5%), è stato infatti chiaramente battuto dalla partita di Coppa dei Campioni di Canale5, con Liverpool-Inter che a quota 5,121 milioni ed il 21,3% ha quasi ripetuto gli ascolti ottenuti da Villareal-Juventus di due settimane prima (5,3 milioni e 21,2%).

Una giusta causa, ieri su Rai1

Ma sono anche altre performance di Rai1, meno soggette agli effetti della controprogrammazione, che lasciano intendere come la prima fase di switch off, per il passaggio all’era del Mpeg4, sia stata un po’ più traumatica per il canale guidato da Stefano Coletta. Meno provvisto – anche di Rai2 e Rai3 – di soluzioni provvisorie da fornire ai telespettatori dotati di tvcolor datati, e certamente ferita anche dal riferimento ad un target più anziano e meno reattivo al cambiamento.

Giù Matano, Insinna, Amadeus e il Tg1 delle 20.00

Sensibili, da questo punto di vista, giorno su giorno, suonano i cali di molte trasmissioni di bandiera del day time. Ma è molto esemplificativa, in particolare, la differenza tra i risultati dei programmi del pomeriggio e della sera, fino all’access prime time del 7 marzo e quelli dell’otto di marzo.
L’8 marzo, il bilancio è stato questo: ‘Vita in Diretta’ a 2,118 milioni e 15,82%; ‘L’Eredità’ a 3,084 milioni e 18,33% con la prima parte e 4,533 milioni ed il 21,6% nella seconda parte; il Tg1 delle 20.00 a 5,413 milioni e 23,36%, ‘I Soliti Ignoti’ a 4,640 milioni ed il 18,23%. La sera prima, il sette di marzo, i risultati delle stesse trasmissioni dell’ammiraglia pubblica erano stati molto più alti: ‘Vita in Diretta’ a 2,189 milioni e 16,7%; ‘L’Eredità’ a 3,428 milioni e 20,42% con la prima parte e 5,181 milioni ed il 25,5% nella seconda parte; il Tg1 delle 20.00 a 6,3 milioni e 26,96%, ‘I Soliti Ignoti’ a 5,2 milioni ed il 20,5%.

Stefano Coletta

Nell’intera giornata Rai1 risulta in calo di 473mila spettatori rispetto a martedì scorso. Questo nel contesto di una buona tenuta della penetrazione del bacino tv, che cala da un martedì all’altro 10,8 milioni a 10,3 milioni nell’intera giornata. Il risultato di ieri di Rai1, comunque, è il più basso della media degli ultimi sette giorni sia nell’intera giornata che in prima serata.