Ucraina, Malagò: rischio assenza per alcune nazioni da prossime Olimpiadi

Condividi

“Il corso della storia sta prendendo una piega per cui è pensabile che qualche nazione non ci sia alla prossima Olimpiade”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò da Milano, dove si è riunita la Giunta nazionale.
Malagò è anche intervenuto sulla decisione del comitato paralimpico internazionale che ha escluso Russia e Bielorussia dalle paralimpiadi in corso a Pechino. “Non c’erano alternative”, ha spiegato, “gli altri atleti non volevano gareggiare”.

Aiuti per la popolazione e gli atleti

Intanto anche il Coni si sta mobilitando per portare aiuti in Ucraina. “Il mondo dello sport sta facendo il massimo per supportare il popolo ucraino”, ha spiegato. “Stiamo svuotando i nostri magazzini e stiamo mandando tutto per dare, tramite il Cio che ha individuato il Comitato olimpico ungherese, alle popolazioni ciò che serve in termini di abbigliamento, giacche a vento e materiale”. “Sono in contatto con Sergej Bubka, membro Cio e presidente del Comitato olimpico ucraino, e da parte nostra stiamo dando supporto per ospitare atleti di varie federazioni nei nostri centri di preparazione”, ha concluso.