Russia, Twitter aggira la censura e lancia una versione protetta

Condividi

Per bypassare la sorveglianza e la censura in Russia, Twitter – limitato dalle autorità di quel Paese – ha lanciato una versione con la protezione della privacy, conosciuta anche come servizio “onion” (parola che costituisce il suffisso al posto di .com).

Accesso dal dark web

Gli utenti possono accedervi scaricano il browser Tor, che consente di entrare in quello che è definito il ‘dark web’. Una rete che include siti illegali e/o criminali ma spesso usata dalle persone per restare anonime per motivi di sicurezza o per accedere a siti censurati dai governi.

Mosca ha bloccato l’accesso a Facebook e limitato Twitter per ridurre il flusso di informazioni sulla guerra in Ucraina. Entrambe le società hanno annunciato che stanno lavorando per rispristinare l’accesso agli utenti dentro la Russia, dopo aver già bloccato i media statali russi.