Roberto Saviano (Foto LaPresse)

Top giornalisti social. Scanzi cala ma resta in testa. Di Saviano il post più apprezzato

Condividi

La fine del calciomercato penalizza soprattutto le firme sportive nella classifica di Sensemakers di febbraio

Nel mese di febbraio Andrea Scanzi si posiziona ancora in cima alla classifica dei Top 15 giornalisti, realizzata da Sensemakers su dati Shareablee in collaborazione con Prima Comunicazione, nonostante rispetto al mese precedente registri un calo del 13% sulle interazioni e del 21% sulle video views.
I contenuti più performanti del giornalista aretino spaziano dalla guerra in Ucraina al Festival di Sanremo, andato in onda dal primo al cinque febbraio.

Sportivi in calo rispetto a gennaio

In generale nel mese si registrano numeri più bassi in termini di interazioni se paragonati con gennaio. Questi cali coinvolgono prevalentemente firme sportive come Fabrizio Biasin (-14%), Gianluca Di Marzio (-214%) e Romeo Agresti (-53%).
Con la chiusura del calciomercato, tra i contenuti più performanti da segnalare per Biasin gli auguri per i 27 anni di Skriniar, difensore slovacco dell’Inter, per Di Marzio il ricordo di Maurizio Zamparini, ex presidente del Palermo venuto a mancare il primo febbraio, casualmente stessa data in cui è stato presentato in conferenza stampa Dusan Vlahovic, argomento del best performing post di Agresti.

Saviano scavalca Scanzi

Guardando alle video views, Andrea Scanzi viene scavalcato da Roberto Saviano che nel mese raggiunge 5,6 milioni di visualizzazioni complessive. Il video più ingaggiante pubblicato dal giornalista campano, che rappresenta anche il contenuto dei giornalisti più apprezzato nel mese di febbraio, riprende una scena commovente: una mamma trova un modo per far fare skate al suo bambino affetto da paralisi cerebrale.

I volti nuovi

Va segnalato, inoltre, l’ingresso di tre nuovi volti all’interno del ranking. Roberto Giusti sale in nona posizione grazie ai contenuti pubblicati su Facebook attraverso i quali sostiene Gianluigi Paragone nella discussione sul Greenpass.
Carlo Vanzini, telecronista della F1 su Sky Sport, in tredicesima posizione. Nonostante il campionato di Formula 1 non sia ancora cominciato, il giornalista è riuscito ad aggiudicarsi una posizione all’interno del ranking di Sensemakers grazie alla presentazione delle vetture 2022 delle diverse scuderie.

Infine, in quindicesima posizione Biagio Simonetta. I contenuti condivisi dal giornalista del Sole 24 Ore abbracciano varie tematiche, dall’invasione dell’Ucraina al Festival di Sanremo. Il post più apprezzato è una foto di Sigfrido Ranucci, nella cui caption Simonetta condivide le parole del conduttore di Report, da anni vittima di intimidazioni in seguito alle sue inchieste. Post che rientra anche in nona posizione all’interno del ranking dei Best Performing Post.

Best performing post: brilla Tosa

Oltre a Saviano di cui si è detto sopra, all’interno della classifica dei Top Performing Post da segnalare la forte presenza di Lorenzo Tosa: il direttore di Next Quotidiano si aggiudica ben sei posizioni all’interno del ranking dei Best Performing Post, anche in questo caso con contenuti che spaziano dal recente conflitto in Ucraina a Sanremo. 

Classifica_Giornalisti_bestperformingpost_FEB2022

Andrea Scanzi riesce a mantenere una sola posizione all’interno della Top 10 grazie a una foto pubblicata su Facebook insieme alla quale riporta le parole di Ekaterina Gamova, una delle più grandi pallavoliste russe di tutti i tempi, contro la guerra in Ucraina.

Altre presenze tra i top contenuti sono Biagio Simonetta (con il post di cui detto precedentemente) e Saverio Tommasi che, in questo particolare momento storico, condivide le celebri parole di Gianni Rodari:
“[…]  Ci sono cose da non fare mai, né di giorno, né di notte, né per mare, né per terra: per esempio, la guerra.”

NOTA-METODOLOGICA_Classifica_Giornalisti