Linkiesta e Repubblica insieme “Per l’Ucraina, Per l’Europa”

Condividi

Una serata a Milano “Per l’Ucraina, Per l’Europa”. Domenica 13 marzo, alle 18.30, Linkiesta e La Repubblica danno appuntamento al Teatro Franco Parenti di Andrée Ruth Shammah per parlare dell’aggressione del Cremlino nei confronti dell’Ucraina e delle conseguenze dell’invasione di Putin per l’Italia, per l’Europa e per il mondo libero.

Gli ospiti dei direttori Maurizio Molinari e Christian Rocca, e di Andrée Ruth Shammah, che si alterneranno sul palco sono: Bernard-Henry Levy, Natalia Aspesi, Corrado Augias, Sergio Staino, Francesco Cundari, Stefania Auci, Nathan Sharansky, Gianni Riotta, Anna Zafesova, Edith Bruck, Yarina Grusha Possamai, Stefano Boeri, Antonio Monda, Chiara Valerio, Linda Laura Sabbatini, Helena Janeczek, Angelo Pezzana, Marco Bentivogli, Giorgio Gori, Pina Picierno, Lirio Abbate, Gianni Vernetti.

Sono previste – spiegano gli organizzatori – anche le performance del violinista ucraino Pavel Vernikov, che suonerà accompagnato da una sua giovane allieva anch’essa di nazionalità ucraina. L’attrice ucraina Lidiya Liberman leggerà alcune poesie di autori ucraini.

A partire dalle 18, nel foyer del teatro, l’artista e compositore Yuval Avital presenterà Lullabies for the land, un’installazione creata in risposta all’attuale scenario storico-politico, in collaborazione con la pianista ucraina Anastasia Stovbyr, (curatrice dell’archivio vocale) e l’artista ucraina OKNO (performance designer).

Al termine dell’evento, sarà proiettato Reflection, un film del regista ucraino Valentyn Vasjanovyc 2021 ambientato durante l’occupazione russa del Donbas.

Qui il link per prenotarsi e partecipare.