Lorenzo Casini

Casini nuovo presidente di Lega Serie A. “Può dare una svolta”

Condividi

L’elezione alla quarta assemblea, con 11 voti a favore

La Serie A ha un nuovo presidente: Lorenzo Casini. Capo di gabinetto del ministero della Cultura, Casini ha ottenuto 11 voti a favore, numero necessario per l’elezione a partire dalla terza tornata (nei prima incontri il quorum era a 14).
Nella votazione odierna ci sono state otto schede bianche, mentre un voto è andato a Paolo Dal Pino, dimessosi dalla carica di presidente nelle scorse settimane.

Casini, avvocato romano classe 1976, è capo di Gabinetto del Ministero della cultura (MIC) oltre a essere professore ordinario di Diritto amministrativo presso la Scuola IMT Alti Studi di Lucca.

Gli altri candidati

Casini era in corsa con per la presidenza con Lorenzo Bini Smaghi e Mauro Masi.

All’incontro di questa mattina era in programma l’audizione dei candidati. Casini era presente in assemblea, Bini Smaghi e Masi hanno inviato delle comunicazioni che sono state lette, secondo quanto riporta AdnKronos, dal vicepresidente di Lega, Luca Percassi.
In caso di mancata elezione dopo l’assemblea di questa mattina, aveva dato la sua disponibilità a candidarsi Andrea Abodi, ex presidente della Lega Serie B e oggi numero uno dell’Istituto per il Credito Sportivo.

De Laurentiis: ‘Casini può dare una svolta alla Serie A

“Benvenuto a Lorenzo Casini nuovo Presidente della Lega Calcio. Una figura di grande rilievo e di esperienza strategica. Potrà dare una svolta con l’aiuto di tutti i Presidenti”. Sono le parole del patron del Napoli Aurelio de Laurentiis su Twitter, dopo l’elezione di Lorenzo Casini come nuovo presidente della Lega Serie A. Casini è stato eletto con 11 voti e il presidente del Napoli è stato tra i principali sostenitori insieme al numero uno della Lazio Claudio Lotito. I voti a favore di Casini, dovrebbero essere arrivati da: Napoli, Lazio, Spezia, Fiorentina, Sampdoria, Venezia, Verona, Udinese, Empoli e Atalanta.