Lionel Messi con il Pallone d'Oro (Foto LaPresse)

Nuovi criteri e giuria più corta. Il Pallone d’oro si rinnova

Condividi

Cambiano le regole per il Pallone d’Oro, ambito premio per i calciatori, assegnato dal 1956 da France Football.
Tra le riforme più importanti, si è deciso di prendere come riferimento non più l’anno solare, ma la stagione sportiva (da agosto a luglio).

Drogba in commissione, giurati ridotti

Altra novità è l’ingresso di Didier Drogba nella commissione responsabile della scelta della rosa dei candidati e la riduzione del numero dei giurati. Sempre composta da giornalisti, con un elettore per nazione, la giuria ora comprenderà solo cento votanti per il Pallone d’Oro maschile (contro i 170 precedenti), corrispondenti alle prime 100 nazioni del ranking Fifa, e 50 per quello femminile.

Meno peso alla carriera

I giurati dovranno adottare criteri diversi per la loro scelta: i risultati di squadra e i trofei vinti passeranno al secondo posto a favore della prestazione individuale e dell’incisività del giocatore nella stagione. Al contempo, conterà meno la valutazione dell’intera carriera.