Massimiliano Montefusco

RDS promuove talenti e lavoro con Consorzio Elis e Open Italy

Condividi

Un impegno concreto a fianco dei talenti di domani, ma anche un prezioso scambio di know how per una crescita reciproca all’insegna di innovazione e digitalizzazione dei processi di comunicazione della prima radio di flusso più ascoltata d’Italia. RDS 100% Grandi Successi continua a puntare sulle startup e sull’open innovation: già lo scorso anno l’investimento sul capitale umano del Belpaese è stato rilevante con un valore di 200.000 euro a favore di giovani, partner e soggetti innovativi.


Quest’anno il network radiofonico italiano punta su “Open Italy”, il programma di ELIS che favorisce il dialogo e la collaborazione tra aziende, start-up, giovani studenti e innovation partner.

“Siamo felici di lavorare con RDS, una media company che ha colto la mission del nostro programma di generare impatto attraverso le sinergie che nascono all’interno della nostra community – commenta Luciano De Propris, Responsabile Open Innovation & Sustainability di ELIS –. Fare rete per migliorare il Paese, al fianco di altre 50 grandi aziende e più di 600 start-up candidate, è l’obiettivo che ci siamo dati per sviluppare idee concrete, farle crescere e renderle accessibili su larga scala”.


La costruzione di un ecosistema di stakeholder eterogenei e complementari, diffusi su tutto il territorio nazionale, ha consentito a “Open Italy” d’incentivare lo sviluppo di soluzioni innovative nel tessuto economico italiano. Sono oltre 100 le sperimentazioni concluse nelle precedenti cinque edizioni del Programma e altre 26 avviate nel solo 2021.


Da qui – spiega una nota dell’emittente – l’impegno di RDS 100% Grandi Successi, che non è da considerarsi una mera partnership, ma una preziosa occasione di scambio di know how e collaborazione concreta con soggetti e realtà emergenti del Paese. Questo perché il programma di ELIS vivrà una fase in cui le aziende, in questo caso anche RDS, potranno puntare sui talenti individuati, per sviluppare progetti legati all’innovazione. E, nel caso specifico, si lavorerà sulla crescita e l’ulteriore sviluppo di RDS Social TV, un medium solido, già fortemente interattivo e con un linguaggio che piace al pubblico, su cui l’editore ha intenzione di trovare nuovi margini di crescita. Soprattutto per quanto riguarda il consolidamento del rapporto con gli ascoltatori attraverso una migliore fruibilità dei servizi RDS. E dunque una customer experience in grado di puntare all’eccellenza attraverso un approfondito studio dei bisogni e delle tendenze del pubblico di riferimento. Da qui l’opportunità di evolvere i processi con il contributo delle start-up: un progetto che stimola e gratifica i nuovi talenti ma che è in grado di alimentare la crescita delle aziende. In tal senso, la vision di RDS è sempre stata molto chiara, perché da anni è impegnata in un costante lavoro di incentivo a giovani e nuove realtà ma anche di confronto e collaborazione con quelle che di fatto rappresentano potenziali nuove entità produttive italiane.


“Una entertainment company come la nostra guarda continuamente ai talenti e all’innovazione, per interpretare al meglio gli stili di vita diversi. La contaminazione con i giovani talenti è una fonte preziosa per un cambio di paradigma”, – commenta Massimiliano Montefusco, General Manager di RDS 100% Grandi Successi-. “La nostra è una realtà che ha tanti giovani al suo interno ed è proprio su di loro che continuiamo a puntare per freschezza di idee, entusiamo, creatività. Elementi chiave di cui ci nutriamo ogni giorno. Con loro vorremo potenziare la nostra customer centricity, uno dei grandi obiettivi che abbiamo quest’anno. Ci piacerebbe essere sempre più punto di riferimento per le generazioni di domani e dare loro un’opportunità concreta di crescita. Investimenti come Open Italy danno nuova linfa all’imprenditoria italiana, le cui idee e creatività sono apprezzate in tutto il mondo”.