Margarita Simonyan (Foto Ansa)

Ofcom revoca a Rt la licenza di trasmissione in Uk: è inadeguata

Condividi

Bloccata già dopo il bando Ue, l’emittente sovvenzionata dal Cremlino si ritrova senza lincenza in Inghilterra

Ofcom, l’autorità britannica di sorveglianza sui media, ha revocato con effetto immediato la licenza di trasmissione nel Regno Unito per l’emittente televisiva Rt (nella foto Ansa, la direttrice Margarita Simonyan).
La decisione arriva dopo che dal Governo erano partite diverse segnalazioni – prima tra tutte dalla ministra della Cultura, Nadine Dorries – che avevano portato Ofcom ad aprire un’inchiesta sull’emittente legata al Cremlino, sulle modalità di racconto dell’invasione russa dell’Ucraina.

Ofcom: “non idonea e inadeguata”

“Una serie di fattori” portano Ofcom a considerare “non idonea e inadeguata” Ano Tv Novosti, la holding mediatica pubblica russa che controlla Rt, titolare della licenza di trasmissione.
L’autorità, spiegando la sua decisione, fa riferimento in particolare a 29 casi (finiti sotto inchiesta) in cui è stata messa in discussione la “dovuta parzialità” di Rt nella copertura di notizie sull’invasione dell’Ucraina.

Fra gli elementi valutati il fatto che l’emittente venga finanziata dallo Stato russo “che ha recentemente invaso un Paese sovrano vicino”.

Pesano anche le leggi russe sulle fake news

Ofcom ha anche citato le nuove leggi che in Russia “criminalizzano qualsiasi tipo di giornalismo indipendente che si discosta dalla narrativa delle notizie dello Stato russo, in particolare in relazione all’invasione dell’Ucraina”.
“Riteniamo che, dati questi vincoli, sembra impossibile per Rt rispettare le regole di dovuta imparzialità del nostro Codice di radiodiffusione nelle presenti circostanze”, ha aggiunto l’autorità regolatrice.

Rt non è già più visibile nel Paese per gli effetti delle sanzioni Ue sull’operatore satellitare europeo che trasmetteva il canale in tutto il continente, incluse le piattaforme britanniche Tv, Sky, Freesat e Freeview.