Mario Draghi (LaPresse)

Solo 3 italiani su 10 conoscono il PNRR. Ruolo chiave della comunicazione

Condividi

La comunicazione e con essa la digitalizzazione, soprattutto della pubblica amministrazione, devono avere un ruolo chiave per la conoscenza del ‘Piano nazionale di ripresa e resilienza‘ in Italia. E’ una delle evidenze che emergono dall’evento ‘Comunicare il Pnrr’, promosso dal Comune di Firenze e organizzato da Fondazione Italia Digitale con l’associazione Pa Social.

Over 55 i più informati

Dai dati risulta che il 62% degli italiani ha sentito parlare del Pnrr, ma solo il 37% sa in modo specifico di cosa si tratta. La conoscenza, almeno di nome, del Pnrr aumenta con l’età: ne ha sentito parlare il 58% dei giovani tra i 18 ai 34 anni, il 62% nella fascia 35-54 anni, il 64% fra gli over 55; la conoscenza più specifica del Piano segue lo stesso trend.

“Se da un lato la maggioranza degli italiani, che conferma alti livelli di fiducia nei confronti del Governo, dichiara di conoscere il Pnrr, ha spiegato Livio Gigliuto, direttore dell’Osservatorio nazionale sulla comunicazione digitale e vicepresidente dell’Istituto Piepoli, si constata che ancora 4 nostri concittadini su 10 non hanno ben chiaro cosa sia il piano cui si affida il nostro Paese per ripartire”.

L’importanza di digitale e comunicazione

Per Francesco Di Costanzo, presidente della Fondazione Italia Digitale, “la comunicazione di qualità al cittadino ha un ruolo fondamentale” anche nel percorso del Pnrr, e quindi questa è “un’occasione fondamentale per rendere strutturale e normalità per Pa, imprese, cittadini, la rivoluzione digitale ormai protagonista della nostra vita quotidiana”.