Giornalisti che documentano gli scontri a Kiev nel febbraio 2014 (Wikipedia)

Ucraina, allarme giornalisti: russi arrestano i reporter a Zaporizhzhya

Condividi

Le truppe russe hanno arrestato giornalisti del quotidiano Melitopolski Vidomosti, media locale nella regione ucraina di Zaporizhzhya, e bloccato il suo sito web.

Irruzione e sequestro

Secondo l’ucraino Ostro, uomini armati hanno fatto irruzione nelle case dei giornalisti Olha Olkhovska e Lyubov Chayka, dell’editore Mykhaylo Kumok e del copy editor Yevheniya Boryan, arrestandoli e portandoli in un luogo sconosciuto.

Rappresentanti della Mv media holding, proprietaria della testata, hanno invitato la leadership ucraina e la comunità internazionale ad aiutare a garantire il rilascio dei loro colleghi.

L’allarme della Federazione Europa dei Giornalisti (Efj)

Il presunto rapimento non fa altro che aggravare la posizione dei reporter nelle zone di guerra. Dall’inizio del conflitto Ucraino diversi operatori media, locali e di testate estere, sono rimasti uccisi. Al punto da portare il segretario della Federazione Europa dei Giornalisti (Efj), Ricardo Gutierrez, ad affermare: “riteniamo che ormai i giornalisti vengano deliberatamente presi di mira allo scopo di creare terrore e di impedire che emerga la verità”.