Disinformazione. La Tv russa mostra le rovine di Mariupolol: distrutta dagli ucraini

Condividi

Un mese dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina, alcune scene di devastazione nel paese si sono fatte strada sugli schermi televisivi russi, comprese le riprese dei droni della città assediata nel sud di Mariupol.

Ma invece di riferire che gli edifici erano stati distrutti da settimane di bombardamenti russi e attacchi missilistici, il primo canale russo ha invece affermato che i responsabili del disastro sono i “nazionalisti ucraini in ritirata”.

“Queste sono immagini tristi ovviamente. Un’immagine agghiacciante. Nella loro ritirata i nazionalisti stanno cercando di radere tutto al suolo”, ha detto, ripresa da Askanews, Olesya Loseva, conduttrice di un talk show quotidiano di attualità.

“Queste sono zone residenziali, case. Possiamo anche vedere del fumo da qualche parte lì”, ha aggiunto, mentre il suo co-conduttore ha detto: “Non si può guardare con calma”.Funzionari e media russi hanno costantemente affermato che le forze ucraine stanno effettuando attacchi alle proprie città.

All’inizio di questo mese la TV russa ha insistito sul fatto che l’Ucraina avesse bombardato la città nord-orientale di Kharkiv per alimentare il sentimento anti-russo.