Will Smith si scusa per la sberla agli Oscar: ho sbagliato

Condividi

Will Smith si è scusato pubblicamente con Chris Rock per il pugno sferratogli in faccia durante la cerimonia degli Oscar, nella quale Smith è stato poi incoronato miglior attore per la sua performance in ‘King Richard’. “Vorrei scusarmi pubblicamente con te, Chris – ha scritto Smith su Instagram all’indomani dell’incidente – Ero fuori dai gangheri e ho sbagliato. Sono imbarazzato e le mie azioni non erano rappresentative dell’uomo che voglio essere. Non c’è posto per la violenza in un mondo di amore e gentilezza”.

“La violenza in tutte le sue forme – ha detto Smith – è velenosa e distruttiva. Il mio comportamento agli Academy Awards di ieri sera è stato inaccettabile e imperdonabile. Le battute a mie spese fanno parte del mio lavoro, ma una battuta sulle condizioni mediche di Jada era troppo per me da sopportare e ho reagito emotivamente”.

Mentre l’Academy valuta provvedimenti nei suoi confronti (in ballo ci sarebbe l’esclusione dai membri della stessa Academy ma non il ritiro del premio), Smith torna a scusarsi anche con l’istituzione cinematografica: “Vorrei anche scusarmi con l’Academy, i produttori dello spettacolo, tutti i partecipanti alla cerimonia e tutti quelli che l’hanno vista in tutto il mondo. Vorrei scusarmi con la famiglia Williams e la mia famiglia King Richard. Sono profondamente dispiaciuto che il mio comportamento abbia macchiato quello che è stato un viaggio altrimenti meraviglioso per tutti noi”, conclude Smith che si definisce “un lavoro in corso”.