La Ferrari riaccende la Formula 1 su Sky e batte la Juve, il Milan e l’Inter su Dazn

Condividi

Le rosse di Maranello, ma anche il nuovo format di Liberty, hanno riacceso la passione per i Motori degli appassionati. Lo dicono i dati Auditel dei primi due Gran Premi della stagione. Gli ascolti salgono, nonostante il più ridotto bacino abbonati della pay. E i Gp battono i top match di Dazn (secondo i dati di Auditel Big Screen)

La Ferrari che vince riaccende gli ascolti della Formula 1 su Sky. In questa già effervescente stagione dei Motori, con le rosse di Maranello finalmente competitive – prima e seconda nella primo Gp e seconda e terza nella successiva gara di domenica scorsa, con la Red Bull avversario tosto e la Mercedes finalmente un po’ in difficoltà dopo tanti anni di dominio – i Gran Premi trasmessi live sulla pay e poi passati in differita su Tv8 hanno fatto risultati di pubblico senza precedenti.

Un momento del Gp del Bahrain

Aspettando il Gp dell’Emilia Romagna e quello di Monaco

Il campionato di Formula 1 è molto lungo, e si concluderà il 20 di novembre ad Abu Dhabi. Ma indubbiamente due indizi – gli esiti del Bahrain e quello di Gedda – fanno una prova. La Formula 1 è tornata a riscaldare i cuori del pubblico di appassionati e riesce a battere il calcio versione streaming con i propri eventi top.

Se Charles Leclerc e Carlos Sainz continueranno a lottare per i primi posti della graduatoria, se le sfide con Max Verstappen e gli altri piloti rimarranno al calor bianco come nelle prime due allestite con il nuovo ‘format’ tecnico di Liberty, allora c’è da aspettarsi bilanci Auditel ancora più corroboranti. Specie nelle gare topiche come Montecarlo e Monza, ma anche nella prima tappa italiana, con il Gran Premio dell’Emilia Romagna in arrivo il 24 aprile, dopo la trasvolata del circus in Australia del prossimo 10 aprile.

Numeri in crescendo

Ma ecco i numeri, in crescendo. Il secondo Gp, quello dell’Arabia Saudita, ha ottenuto su Sky in diretta alle 19.00 ben 1,937 milioni di spettatori con il 9,6% di share. Il bilancio risulta così in crescita del 22% rispetto al risultato del primo appuntamento, quello del Bahrain. Il primo Gp era stato comunque capace di conquistare (andando in onda alle 16.00) 1,6 milioni e il 10,8% di share, staccando ampiamente nella contrapposizione l’offerta del calcio di Serie A su Dazn (comprensiva pure di una partita della Juventus). Su Tv8, inoltre, in differita la vittoria di Charles Leclerc davanti al compagno Carlos Sainz in Bahrain, aveva riscosso 2,241 milioni e 10,2% di share.

Ma torniamo alla gara di Gedda. Su Tv8 l’ascolto del Gp dell’Arabia Saudita, trasmesso in differita dalle 21.30 ha avuto ben 2,377 milioni di spettatori con il 10,4%, in crescita del 7% rispetto alla gara precedente. Cumulando i dati in chiaro e pay, per il secondo Gp si arriva a quota 4,3 milioni.

Sale il consuntivo F1 della pay, nonostante un parco abbonati più ridotto

Il consuntivo più interessante, lato Sky, è quello che la Formula 1 ha conseguito live e a pagamento. Quello dell’Arabia Saudita, infatti, è stato il Gran Premio di Formula 1 più visto di sempre, superando il precedente primato di Monza 2019 (vittoria di Leclerc) che era stato visto su Sky da 1,910 milioni di spettatori. Il confronto è importante perché la performance fa riferimento ad un periodo in cui Sky non aveva ancora perso gli abbonati (stimati in almeno 400 mila) che hanno lasciato la pay dopo che Dazn ha acquisito l’esclusiva della fetta più importante dei diritti tv della Serie A. Ulteriore fattore di confronto critico, anche il dato del GP di Arabia Saudita (come già era successo con il GP del Bahrein) porta a casa un bilancio migliore di quello della partita top del Campionato di Serie A trasmesso da DAZN (dati Auditel, big screen), ossia Milan-Inter del 7 novembre (1,459 milioni di spettatori).

La rimonta di Max Verstappen in Arabia Saudita

Tra i marcatori di tendenza e del profilo del pubblico Sky, infine, da registrare anche l’interessante aumento del dato di ascolto del canale 4K: il GP di Arabia Saudita è arrivato a 227 mila spettatori su Sky Sport 4K (+41% rispetto al primo GP del 20 marzo in Bahrein), con una quota pari al 12% dell’ascolto complessivo. Altro indicatore di differenza qualitativa con il pubblico dello streaming, spesso costretto ad accontentarsi di una qualità tv non eccelsa.