Oliveir Giroud (foto LaPresse)

Per il Milan positivi anche i conti della semestrale

Condividi

Un incremento dei ricavi del 40%. E’ quanto emerge dai dati dei primi sei mesi dell’esercizio 2021-2022, approvati ieri dal Cda del Milan. Un risultato a cui hanno prima di tutto contribuito, con il 58%, i diritti televisivi dopo il ritorno della squadra rossonera alla partecipazione alla Uefa Champions League, sia pure interrotta al girone eliminatorio.

I ricavi commerciali (sponsor e marketing) hanno costituito il 23% delle entrate, con 26 nuovi accordi di partnership raggiunti durante l’ultimo semestre. Inoltre, con l’allentamento delle misure di contrasto alla pandemia, sono ritornati gli incassi da biglietteria che hanno rappresentato il 17% dei ricavi.

Considerato il miglioramento dei conti, se il trend verrà confermato il club, presieduto da Paolo Scaroni e controllato dal fondo Usa Elliott, punta a ridurre nel 2022 le perdite a 90 milioni (lo scorso anno erano il doppio) con l’obiettivo di quasi dimezzarle il prossimo anno.