Gianluca Perrelli

Da Buzzoole un tool per gestire in autonomia le campagne con gli influencer

Condividi

 Buzzoole, martech company specializzata in tecnologie e servizi per l’Influencer Marketing, lancia un nuovo strumento e completa la sua offerta tecnologica con il Buzzoole Campaign Management. Ad oggi la Suite Buzzoole rappresenta, dunque, un software end-to-end che aiuta le aziende e le agenzie a gestire in completa autonomia le campagne con gli influencer, dalla ricerca del creator al coinvolgimento in campagna fino al pagamento e alla misurazione dei risultati.

Il design del nuovo tool – spiega una nota – è user-friendly ed è stato ideato per rendere ogni fase del processo di creazione della campagna semplice e veloce, massimizzando l’efficienza nella gestione di più progetti contemporaneamente, riducendo i flussi e favorendo il controllo sui contenuti.

Grazie a questo nuovo strumento tutti i flussi di lavoro manuali che possono risultare estremamente dispendiosi in termini di tempo vengono automatizzati, come ad esempio: l’ingaggio degli influencer, la negoziazione della proposta, la spedizione dei prodotti, la revisione o l’approvazione dei contenuti, il pagamento delle prestazioni e la misurazione dell’impatto delle campagne.

Gianluca Perrelli, CEO di Buzzoole dichiara: “Con l’introduzione di questa nuova soluzione, le aziende e le agenzie potranno gestire tutte le fasi delle campagne di Influencer Marketing oltre a monitorare i risultati delle performance in real time attraverso dashboard dettagliate. La piattaforma, inoltre, acquisisce anche i contenuti più volatili come le Instagram Stories. Si tratta di una risposta concreta ed esaustiva ad una esigenza sempre più evidente da parte dei marketer: quella di internalizzare la gestione operativa delle campagne con influencer in modo efficace ed efficiente”.

Le Instagram Stories, infatti, vengono acquisite,così come gli altri contenuti (post, ecc.), dalla piattaforma che in automatico registra i risultati delle performance ottenute dai creator coinvolti nella campagna. Tutti i risultati, dunque, possono essere monitorati in real time attraverso dashboard dettagliate e condivisibili che mostrano i dati aggregati di reach, impression, interazioni, audience raggiunta e altri kpi utili acquisiti direttamente dai canali social del creator ingaggiato.

Il Campaign Management offre un processo guidato attraverso cui è possibile impostare il brief della campagna. Inoltre, è possibile creare delle “Moodboard”, ossia vetrine di contenuti da cui i creator possono trarre ispirazione per rappresentare al meglio il brand e creare post e stories in linea con gli obiettivi e il tone of voice del brand. Un’altra funzionalità importante è quella che permette di stilare una lista con le specifiche su cosa devono o non devono contenere i contenuti dei creator (ad esempio: mentions, tag, ecc.).

Ogni canale social ha un suo linguaggio e i suoi formati, per questo il tool permette di indicare delle specifiche diverse per ciascun social e tipologia di contenuto previsti dalla campagna, come ad esempio gli hashtag e le Call To Action da utilizzare, le tempistiche per l’invio delle bozze dei contenuti e le scadenze da rispettare per la pubblicazione, l’inserimento di un link di tracciamento dei click alla landing page del brand, fino all’indicazione dell’eventuale spedizione di uno o più prodotti con relativa descrizione da mostrare ai creator. In aggiunta, il tool offre il pieno controllo sulla revisione dei contenuti, per i quali è possibile richiedere facilmente delle modifiche o approvarne la pubblicazione.

Una volta impostata e definita la campagna, il Campaign Management permette di invitare i creator più affini al brand e inviare una proposta di ingaggio in modo semplice e veloce. Questa funzionalità, infatti, è integrata con Buzzoole Discovery, il tool di ricerca e identificazione degli influencer, che include un database di oltre due milioni di profili con performance sempre aggiornate.

Infine, conclude la nota,  il pagamento degli influencer viene gestito in autonomia: una volta che il creator completa tutte le attività concordate gli viene assegnato il compenso in automatico, ma è anche possibile anticipare manualmente l’assegnazione con un clic qualora fosse necessario.