Giovanni Giorno Tempini e Dario Scannapieco (Foto ANSA)

Cdp: approvati i conti 2021. Nell’anno attivati investimenti per 35 miliardi

Condividi

Approvato il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato 2021 di Cdp. Il gruppo amministrato da Dario Scannapieco (nela foto, a destra, accanto al presidente Giovanni Gorno Tempini) ha impegnato 23,8 miliardi euro, contro i 21,9 miliardi del 2020, a beneficio di imprese, pubblica amministrazione, infrastrutture e cooperazione internazionale, attivando complessivamente investimenti pari a 35 miliardi, un valore pari al 2% del Pil.

Il risparmio postale ha toccato i 281,5 miliardi, aumentando del 2,5%, la raccolta complessiva è di 381,9 miliardi, con un incremento di 3,6 miliardi rispetto al 2020

L’utile netto consolidato è di 5,3 miliardi di euro (4,1 miliardi in più rispetto al 2020), principalmente grazie ai risultati di Eni. L’utile netto di Cdp SpA è pari a 2,4 miliardi di euro (2,8 miliardi nel 2020), pur scontando gli effetti dei tassi di interesse ai minimi storici, la riduzione dei proventi derivanti dalla gestione del portafoglio titoli e l’adeguamento dei valori di carico delle partecipazioni.

Inafine, Cdp ha approvato il secondo Bilancio integrato confermando la crescente importanza della sostenibilità all’interno della governance e dell’operatività del gruppo.