Sabato, domenica, lunedì. In musica, in poesia e in cucina

Condividi

Rossini per l’Ucraina, Noa per Napoli. Il ricordo in immagini (inedite) di David Bowie, quello in canzoni di Milva e Alda Merini. E per chi non voglia uscire di casa un goloso ritorno.

David Bowie, foto Andrew Kent

Ritratto del Duca (bianco)

Sabato al Teatro Arcimboldi di Milano si inaugura la mostra ‘David Bowie, the Passenger’. In esposizione, nel foyer del teatro, 50 fotografie inedite dell’americano Andrew Kent, davanti al cui obiettivo sono passate tante star della musica, da Freddie Mercury a Elton John. Assieme ai ritratti, compongono la mostra memorabilia, cimeli, documenti che testimoniano il periodo subito dopo la metà degli anni Settanta in cui David Bowie, dopo l’esperienza americana di cui fa parte anche il film ‘L’uomo che cadde sulla Terra’, tornò in Europa.

Noa

Vedi Napoli e poi canta

Sabato, al Teatro Trianon di Napoli, arriva Noa. L’artista israeliana è accompagnata da Gil Dor, da sempre suo
chitarrista e direttore musicale, e dal gruppo d’archi Solis string quartet. Il concerto si intitola ‘To Napoli with Love’ e propone, come dice la stessa Noa, “una selezione delle nostre canzoni originali, con un intero bouquet di belle canzoni napoletane, donato al pubblico amorevolmente, come fiori dal mio cuore al vostro”.

Red Fryk Hey

L’autismo in ballo

Sabato è la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo. La celebra anche il teatro. Al Carcano di Milano DiVERGO, Spazio Nautilus APS e la casa editrice uovonero organizzano ‘Arte divergente”, evento per coinvolgere le persone autistiche e le loro famiglie, ma anche scuole, amici, cittadini. Fra i partecipanti, la ballerina, coreografa e attivista Red Fryk Hey proporrà uno spettacolo dedicato alla mente autistica dal titolo ‘Immagina se tu… anzi, prova!’.

Antonino Cannavacciuolo

Domenica riparte l’incubo

Per la prima volta su Sky Uno, Antonino Cannavacciuolo torna ai fornelli di ‘Cucine da incubo’. Il programma, adattamento del format internazionale ‘Kitchen Nightmares’, è prodotto da Endemol Shine Italy per Sky. In ognuna delle sei puntate, il famoso chef riprende a girare l’Italia e i suoi ristoranti in crisi, a valutarne cibo e servizio, e a proporre la ricetta che ne risolleverà le sorti.

Riccardo Chailly, con coro e orchestra del Teatro alla Scala

Inno alla pace

Lunedì, il Teatro alla Scala propone un concerto straordinario di raccolta fondi per i profughi dell’Ucraina. I proventi (i biglietti partono da 10 euro, le quote azienda sono 500 euro) saranno devoluti al fondo #milanoaiutaucraina e alla Croce Rossa. A dirigere lo ‘Stabat Mater’ di Rossini, il maestro Riccardo Chailly, con l’orchestra, il coro e il soprano Rosa Feola, il tenore Juan Diego Flórez e il basso Alex Esposito.

Milva, Alda Merini, Giovanni Nuti

Ricordo, sì vi ricordo

Lunedì, al Franco Parenti di Milano, il cantautore Giovanni Nuti rende omaggio a due signore del mondo artistico con cui ha lavorato. Una è Milva, scomparsa lo scorso 23 aprile, l’altra è la poetessa Alda Merini, morta nel 2009, con cui il cantautore ha avuto un sodalizio lungo 16 anni. Nel corso della serata, battezzata ‘E io tra di loro‘, Nuti interpreterà pezzi di Milva e canzoni ‘meriniane’, alternerà musica e poesia e sarà accompagnato da una band.

Paolo Rossi

Capitano, mio capitano

Paolo Rossi chiude lunedì, a palazzo San Giorgio a Genova, la rassegna dei ‘Capitani coraggiosi’ organizzata da Sergio Maifredi per il Teatro pubblico ligure. Lo spettacolo si intitola ‘Odisseo’. “Forse tutta la storia dell’Odissea è
Ulisse che l’ha commissionata a Omero, perché non sapeva cosa dire a sua moglie dopo avere impiegato dieci anni per tornare a casa”, ironizza Pablito, sottolineando come in questo momento per lui sia urgente tornare a raccontare storie.