Nella foto, da sinistra: Adraina Versino, Marinella Soldi e Silvia de Blasio

Fondazione Vodafone: Adriana Versino nuova presidente

Condividi

Marinella Soldi ha lasciato a fine mandato

Marinella Soldi l’aveva dichiarato quando era stata nominata presidente della Rai che, alla scadenza del suo mandato triennale, avrebbe lasciato la presidenza della Fondazione Vodafone, e così è stato.
La formalizzazione è arrivata ieri contemporaneamente alla nomina a presidente di Adriana Versino (nella foto, a sinistra), che dal 2020 era consigliere delegato della Fondazione e responsabile della Sostenibilità. Un passaggio di consegne di grande linearità di cui Fondazione Vodafone non dovrebbe neppure accorgersi.

I tre anni di Soldi

Soldi è stata molto ringraziata “per il suo contributo straordinario, nei tre anni di presidenza, allo sviluppo strategico e alla crescita dell’impatto sociale della Fondazione”.
Ma al di la delle formalità, rimane il legame umano e affettivo che si è creato con i manager del cda, a partire da Silvia De Blasio (nella foto, a destra), direttore comunicazione corporate e responsabile aziendale della Fondazione, e Soldi che si era molto appassionata ai tanti progetti lanciati e che aveva deciso di rimanere senza nessuna remunerazione, proprio per non creare conflitti con il suo ruolo in Viale Mazzini.

Molto impegno ed entusiamo aveva catalizzato il lavoro su LV8, la app ‘learning game’ per coinvolgere in percorsi di formazione digitale, attraverso l’esperienza del videogioco, i giovani che non studiano e non lavorano, i cosiddetti Neet, ma anche chi fosse interessato ad acquisire competenze di base certificate per trovare nuove opportunità professionali. I risultati ad oggi parlano di oltre 10mila ragazzi che hanno cominciato ad utilizzare la app per giocare e circa 2mila certificati Open Badge rilasciati.

La nuova presidenza e il Cda

Per la successione alla presidenza si è deciso di puntare sulla competenza e continuità nominando Adriana Versino, entrata nel 2020, che ha deciso di lasciare ruoli manageriali in azienda per iniziare una propria impresa nel settore della sostenibilità, continuando però a portare avanti i progetti iniziati dalla poltrona di Presidente.

Versino potrà contare sul consiglio di amministrazione della Fondazione, composto da Antonella Cultrera, nominata segretario generale, e da manager con ruoli fondamentali nell’organizzazione di Vodafona come Sabrina Casalta (finance director), Andrea D’Antiochia (head of business commercial operations), Silvia de Blasio, Laura Grasso (head of HR Corporate Functions), Maria Piccolo (Head of Mobile & Fixed NTW Deployment Area),Claudio Raimondi (Commercial Operations Director).

L’impegno di Fondazione Vodafone dal 2002

Vent’anni di vita con un impegno sull’accessibilità e inclusione sociale, la Fondazione Vodafone ha sempre puntato sulle nuove tecnologie come cardini dei 450 progetti curati in Italia, con investimenti da 100 milioni.
Tra i campi in cui l’ente primeggia c’è lo sviluppo di app dedicate alla salute e alla ricerca scientifica, come DreamLab, o Bright the Sky, per dare supporto alle donne che subiscono violenze e maltrattamenti.

Fondazione agisce per conto di Vodafone anche per affrontare le emergenze con donazioni di fondi e non solo. Collabora con la Croce Rossa Italiana per la popolazione ucraina, con la Fondazione Rava per aiutare i bambini in ospedale. Durante la pandemia ha aiutato la Fondazione Buzzi per l’acquisto di quattro postazioni di rianimazione e la Croce Rossa Italiana per la gestione delle attività di assistenza sanitaria in tutto il Paese.
Inoltre Vodafone ha anche dedicato alla Croce Rossa la campagna di donazioni via Sms solidale, che ha raccolto oltre 500mila euro.