Jen Psaki (Foto Ansa)

Usa, la portavoce di Biden lascia la Casa Bianca per la tv

Condividi

Sembra agli scoccioli la permanenza di Jen Psaki, portavoce di Joe Biden, alla Casa Bianca, prossima alle dimissioni per la tv. I ben informati danno la Psaki vicina alla Msnbc, dove apparirebbe in alcuni show e condurrebbe un programma per la piattaforma streaming Nbc Peacock. Se così fosse, sarebbe il secondo alto dirigente delle comunicazioni della Casa Bianca ad essere assunto dal network, dopo Symone Sanders, ex portavoce della vicepresidente Kamala Harris.

Per Psaki sarebbe un ritorno in tv. Negli anni precedenti all’incarico alla Casa Bianca, infatti, era stata una commentatrice politica per la Cnn. E, prima ancora, aveva lavorato nell’amministrazione Obama come direttrice della comunicazione e come portavoce del dipartimento di Stato.

La ricerca del sostituto

Non è certo quando Psaki lascerà l’incarico, ma secondo i media Usa la cena annuale dei corrispondenti in programma il 30 aprile potrebbe segnare la fine del suo impegno nell’amministrazione Usa.
Allo stesso modo non è ancora chiaro chi Biden sceglierà per sostituirla. I nomi in circolazione Kate Bedingfield, attualmente direttrice delle comunicazioni della Casa Bianca, la vice ‘press segretary’ Karine Jean-Pierre, che sarebbe la prima afroamericana a servire in questo ruolo, e John Kirby, portavoce del dipartimento della Difesa. Meno quotati Ned Price, portavoce del dipartimento di stato, ed Elizabeth Alexander, direttrice delle comunicazioni della first lady Jill Biden.