Fatto Quotidiano: aumentano i ricavi dell’editrice

Condividi

Presieduto da Cinzia Monteverdi, il Cda della Società Editoriale Il Fatto ha approvato i conti dell’esercizio 2021.

Dai dati emerge che i ricavi sono cresciuti del 4%, arrivando a 32,533 milioni di euro, merito anche del forte impulso nel settore media content (+18%), soprattutto riguardo allo sfruttamento dei contenuti televisivi (3,471 milioni).

L’Ebitda, 5,942 milioni, è aumentato del 13%, l’Ebit del 188% (466mila euro) e migliora anche la posizione finanziaria netta, 2,3 milioni di euro, + 67% rispetto al 2020. Il patrimonio netto, invece, è pari a 4,586 milioni (+3,8% sull’esercio precedente). Il risultato netto è di 169mila euro. In particolare la produzione è arrivata a 38,49 milioni di euro (1,2% in più rispetto al 2020).

Abbonamenti

Il settore editoria ha registrato una crescita complessiva di oltre il 2%. Risultato significativo se si considera che nel dettaglio i ricavi da abbonamenti e contenuti digitali sono cresciuti in misura tale da compensare totalmente la riduzione dei ricavi da vendita edicola verificatasi durante la pandemia in tutto il mercato di riferimento. Sono 16,248 milioni le entrate del solo quotidiano, a cui si aggiungono i 540mila euro del mensile FQMillenium, e 1,478 milioni per la vendita dei libri Paper First, mentre dagli abbonamenti dei prodotti editoriali e contenuti digitali  sono arrivati 6,059 milioni il 37% in più rispetto all’esercizio 2020.

La pubblicità

I ricavi pubblicitari (4,673 milioni) sono aumentati del 5,4%: la raccolta sul Fatto Quotidiano è arrivata a 710mila euro, mentre quella sul sito a 3,959 milioni.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti nel corso del 2021”, ha detto Cinzia Monteverdi, presidente e ad di SEIF. “I ricavi della società sono in crescita in ogni segmento di attività e sottolineiamo l’ottima performance nel settore dei contenuti media, inoltre l’EBITDA cresce a doppia cifra rispetto al 2020. Questi risultati positivi stanno premiando la strategia della società che ha investito in digitalizzazione ed innovazione tecnologica per offrire ai propri clienti prodotti e servizi ad alto valore aggiunto, affermandosi sempre più come media company. Il 2021 ha visto nascere anche il progetto della nostra Fondazione umanitaria, di cui siamo particolarmente entusiasti per gli ottimi risultati raggiunti in pochi mesi”.