Nella foto, da sinistra il sindaco di Imola Marco Panieri, il presidente del Senato Fia, Carmelo Sanz de Barros, il presidente Aci Angelo Sticchi Damiani, il presidente di Formula Imola, Giancarlo Minardi e l’Assessora all’Autodromo Elena Penazzi

F1, Imola sostenibile. Al circuito la più alta certificazione ambientale Fia

Condividi

Nel fine settimana in cui ospita il Gp di F1 del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, il circuito ‘Enzo e Dino Ferrari’ ha ottenuto la certificazione Fia 3 Star dalla Federazione internazionale per il terzo livello ambientale, il più alto ottenibile. Non è una novità per il circuito distinguersi per il suo impegno verso la sostenibilità. Il riconoscimento, infatti, si aggiunge alla certificazione ISO 20121:2013 che il tracciato ha già ottenuto tra i primi al mondo.

L’attestato è stato consegnato al presidente di Formula Imola, Giancarlo Minardi, dal presidente del Senato Fia, Carmelo Sanz de Barros, in rappresentanza del presidente Fia, Mohammed Ben Sulayem.
Erano presenti il presidente Aci, Angelo Sticchi Damiani, il sindaco di Imola, Marco Panieri, e l’assessora all’Autodromo, Elena Penazzi.

I passi del progetto

“E’ un risultato che premia il forte impegno ambientale dell’Autodromo”, ha commentato Formula Imola. L’impegno messo in atto per la sostenibilità, ha spiegato, si concretizza attraverso varie attività, coinvolgendo l’assessorato all’Autodromo e l’assessorato all’Ambiente del Comune di Imola, Formula Imola e il Con.Ami.

Nello specifico, il programma ‘Autodromo Sostenibile’ comprende progetti per la mitigazione attiva e passiva del rumore, per la mobilità sostenibile da e verso l’autodromo con servizio bike sharing a flusso libero e installazione di colonnine di ricarica elettriche, azioni plastic free con la messa in uso di distributori di acqua nelle aree comuni (uffici, sala stampa) e la distribuzione di borracce.
In più, con Unibo è stata sviluppata una tesi che permette di calcolare gli impatti dei grandi eventi che potranno essere compensati grazie al progetto ‘Un bosco per l’Autodromo’, un intervento di forestazione che ha permesso al Comune di Imola di vincere il Bando del Ministero per la transizione ecologica.

(Nella foto, da sinistra il sindaco di Imola Marco Panieri, il presidente del Senato Fia, Carmelo Sanz de Barros, il presidente Aci Angelo Sticchi Damiani, il presidente di Formula Imola, Giancarlo Minardi e l’Assessora all’Autodromo Elena Penazzi)