Meta: frenano i ricavi, ma tornano a crescere gli utenti attivi

Condividi

Meta, la holding cui fa capo Facebook, chiude il primo trimestre con utili e utenti migliori delle attese. Deludono invece i ricavi, a 27,9 miliardi di dollari, la cui crescita rispetto all’anno scorso si ferma al 7%, la più bassa da un decennio: pesa il rallentamento degli introiti pubblicitari.

Tornano a crescere gli utenti attivi

L’utile netto è sceso a 7,46 miliardi, il 21% in meno rispetto ai 9,49 miliardi del primo trimestre del 2021, ma sopra le attese degli analisti che scommettevano su 7,1 miliardi.
A rassicurare gli investitori sono i dati sugli utenti giornalieri attivi che sono saliti a 1,96 miliardi. Un sospiro di solievo per l’impero social di Mark Zuckerberg, che a febbraio – in concomitanza con il suo diciottesimo compleanno – aveva comunicato il primo calo sui profili attivi.

Le stime per il secondo trimestre

Per il secondo trimestre Meta stima ricavi fra i 28 e i 30 miliardi di dollari, leggermente al di sotto dei 30,7 miliardi su cui scommettevano gli analisti.

“Nel corso di questo trimestre abbiamo fatto progressi in numerose priorità chiave della compagnia e rimaniamo fiduciosi nelle opportunità e nella crescita che saranno sbloccate dalla nostra roadmap sul prodotto nel lungo termine”, ha affermato Zuckerberg.