Adolfo Urso e Alberto Barachini (foto Ansa)

Rai: per Fuortes audizione con Vigilanza e Copasir sui giornalisti russi in Rai

Condividi

Per l’ad di Viale Mazzini doppia audizione per chiarire il ruolo dei reporter russi nelle trasmissioni rai

Incontro tra il presidente del Copasir, Adolfo Urso (nella foto a sinistra), e il presidente della Vigilanza, Alberto Barachini, sulle modalità della informazione pubblica sulla guerra in Ucraina.

Alla base del confronto, in particolare la presenza nelle trasmissioni Rai dei giornalisti russi e il loro ipotetico ruolo di “funzionari del governo russo” chiamati a “riproporre la propaganda del Cremlino”. Una questione che, secondo quanto riportato da diversi media, avrebbe spinto la Vigilanza a chiedere un’audizione congiunta con il Comitato parlamentare per la Sicurezza della Repubblica.

Audizioni separate

Nel rispetto delle specifiche competenze, spiega una nota, Urso e Barachini hanno deciso di “investire i rispettivi organi parlamentari attraverso due procedure diverse.
In particolare il Copasir, per cui la legge 124/2007 impone riservatezza e segretezza, si è già attivato con le abituali procedure informative previste dalla legge istitutiva, con l’obiettivo di audire successivamente l’amministratore delegato della Rai, Carlo Fuortes e il presidente dell’Agcom, Giacomo Lasorella.

Per quanto riguarda invece la Vigilanza Rai, resta confermata l’audizione di Fuortes già programmata per mercoledì 4 maggio. Nell’incontro, spiega ancora la nota, il manager verra ascoltato “per quanto di competenza della Commissione, anche sui profili relativi all’informazione del servizio pubblico sul conflitto”.