Ter conferma Silvestri alla presidenza. “La radio sta facendo enormi progressi”

Condividi

L’Assemblea dei Soci di TER – Tavolo Editori Radio srl, la Società che cura la rilevazione degli ascolti radiofonici in Italia, ha approvato il bilancio 2021 e la designazione dei membri del Consiglio di Amministrazione. E’ quanto riporta una nota.


Il CdA, in carica per i prossimi tre esercizi, sarà composto da 18 membri: Alessia Caricato, Federico Di Chio, Francesco Dini, Roberta Lucca, Alberto Mazzocco, Massimiliano Montefusco, Marco Montrone, Roberto Nepote, Antonio Niespolo, Carlo Ottino, Marco Rossignoli, Pierpaolo Salvaderi, Roberto Sergio, Federico Silvestri, Pasquale Straziota, Lorenzo Suraci, Marta Suraci e Mario Volanti.

A seguito dell’Assemblea, si è tenuto il primo CdA della nuova consiliatura che prevedeva all’ordine del giorno l’elezione del Presidente per il prossimo esercizio. All’esito della votazione, il CdA ha nominato all’unanimità, con la sola astensione dell’interessato, il dott. Federico Silvestri che è stato dunque confermato nella carica.


“Ringrazio il Consiglio di Amministrazione per la fiducia accordatami che consente di proseguire nel percorso di
sviluppo e di evoluzione del nostro mezzo, in un contesto in cui la sfida è sempre più esaltante e in piena evoluzione e in un momento in cui la Radio esprime ottima salute e centralità nelle scelte del consumo mediatico”, commenta Silvestri.



Proprio oggi, peraltro, sono stati resi pubblici i dati complessivi di ascolto del primo trimestre 2022
“la Radio, oggi, sta per raggiungere i 34 milioni di ascoltatori nel giorno medio (33.611) con un dato in crescita dell’1,5% sul pari periodo dell’anno scorso” ha proseguito Silvestri “e circa 43 milioni nei 7 giorni, con 264 radio rilevate (17 nazionali e 247 locali) su ogni tipologia di device. Gli ascolti nel quarto d’ora medio, nel raffronto con il primo trimestre 2021, sono in crescita del 3,4% (AQH 06:00- 06:00) ed anche la durata dell’ascolto della radio nel Giorno Medio cresce del 2%, con dati ormai contigui o leggermente superiori alle rilevazioni ante covid”. Federico Silvestri ha, inoltre, dichiarato “In questi anni la radio sta facendo enormi progressi, anche grazie agli investimenti degli Editori, con una presenza diffusa su tutte le diverse piattaforme e cavalcando lo sviluppo delle nuove abitudini di ascolto. Questa attitudine ci consente di continuare ad esprimere numeri crescenti e a consolidare l’affezione del pubblico.”